Enciclopedia

Biassòno Comune in provincia di Milano (10.017 ab., CAP 20046, TEL. 039). Centro industriale della Brianza. Gli abitanti sono detti Biassonesi
bìathlon, o bìatlon, sm. 1 Negli sport invernali, gara comprendente lo sci da fondo e il tiro alla carabina. 2 Gara comprendente due prove di diverse specialità. 
biatòmico, agg. Detto di molecola costituita da due atomi. 
Biavàti, Amedéo (Bologna 1915-1979) Calciatore italiano ricordato per il passo doppio che giocò come ala destra. Esordì in nazionale nel 1938. 
biàvo, agg. Azzurro chiaro. 
Bibàculo, Màrco Fùrio (sec. I a. C.) Poeta latino. Cremonese d'origine, scrisse numerosi e mordaci epigrammi contro Augusto. 
bibàsico, agg. (pl. m.-ci) Termine impropriamente usato al posto di biprotico. 
bibax, sm. invar. Elemento di caucciù con anima centrale e rivestimento in acciaio di forma cilindrica che viene utilizzato per collegare in modo elastico organi in vibrazione. 
Bìbbia Libro sacro dell'ebraismo e del cristianesimo, costituito da vari libri. La prima parte, chiamata dai cristiani Antico Testamento, consta di libri scritti in ebraico e aramaico prima della venuta di Cristo, che sono sacri per gli ebrei e per tutte le confessioni cristiane. A questi libri, detti protocanonici, i cattolici e gli ortodossi incorporano anche alcuni libri entrati in un secondo tempo, scritti in greco, detti deuterocanonici (Tobia, Giuditta, Sapienza, Ecclesiastico, Baruc, Maccabei, Lettera di Geremia, parti in greco di Ester e Daniele). La seconda parte, chiamata dai cristiani Nuovo Testamento, è scritta in greco ellenistico (koiné). La Bibbia occupa un posto importantissimo nella storia del cristianesimo; è un monumento di storia e letteratura scritto nell'arco di più di un millennio. Il canone ebraico divide la Bibbia in ventiquattro libri dei quali i primi cinque formano la Legge (in ebraico Torah) o Pentateuco (Genesi, Esodo, Levitico, Numeri e Deuteronomio); otto portano il nome di profeti (in ebraico Nebi'im), divisi in Profeti anteriori (Giosuč, Giudici, Samuele, Re), posteriori (Isaia, Geremia, Ezechiele); un libro è intitolato a dodici profeti minori (Osea, Amos, Gioele, Abdia, Giona, Michea, Nahum, Abacuc, Sofonia, Aggeo, Zaccaria, Malachia); vi sono poi undici libri di Scritti (in ebraico Ketubim) che sono Salmi, Giobbe, Proverbi, Cantico dei Cantici, Ruth, Lamentazioni, Ecclesiaste, Ester, Daniele, Esdra e Neemia, Cronache. Il canone cattolico ortodosso, invece, riunisce i libri biblici in libri storici (Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio, Giosuč, Ruth, Samuele, Re, Cronache, Esrda e Neemia, Tobia, Giuditta, Ester e Maccabei), libri didattici (Giobbe, Salmi, Proverbi, Ecclesiaste, Cantico dei Cantici, Sapienza, Ecclesiastico), libri profetici (Isaia, Geremia, Lamentazioni, Baruc, Ezechiele, Daniele, Osea, Gioele, Amos, Abdia, Giona, Michea, Nahum, Abacuc, Sofonia, Aggeo, Zaccaria, Malachia). Il Nuovo Testamento, che narra fatti e insegnamenti di Gesù e degli Apostoli, è stato scritto in circa mezzo secolo (50-100 d. C.); comprende i quattro Vangeli (Matteo, Marco, Luca e Giovanni), gli Atti degli Apostoli, le Lettere di San Paolo (Ai romani, I e II ai corinzi, Ai galati, Agli efesini, Ai filippesi, Ai colossesi, I e II ai tessalonicesi, I e II a Timoteo, A Tito, A Filemone, Agli ebrei), le Lettere di Giacomo, I e II di Pietro, I, II e II di Giuda, l'Apocalisse
Bìbbia, Nìno (Bianzine, Sondrio 1922-) Slittinista italiano, specialista di skeleton. Ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi del 1948. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)