Enciclopedia

biùta, sf. 1 Amalgama formato da terra, fango, sterco bovino o sostanze grasse che viene usato dai contadini come intonaco, per riempire buchi o per proteggere gli innesti. 3 Trucco, cosmetico. ~ belletto. 
bivaccàre, v. intr. Accamparsi all'aperto per la notte. ~ attendarsi. 
bivàcco, sm. Sistemazione di fortuna, all'addiaccio, di escursionisti. ~ accampamento. 
bivalènte, agg. Che presenta duplice valore o due possibilità di applicazione, interpretazione. risposta bivalente, equivoca. 
bivalénza, sf. Carattere dei corpi bivalenti. 
bivàlve, agg. Che presenta due valve. 
Bivàlvi Classe del tipo dei Molluschi, sottoregno animale dei Metazoi, in cui figurano Molluschi dotati di conchiglia formata da due valve articolate a cerniera. Sono anche detti Lamellibranchi e hanno il corpo protetto da un mantello. Se un corpo estraneo penetra nel mantello, il mollusco lo isola secernendo una sostanza madreperlacea che formerà la perla. Alcuni di essi possiedono un piede che può fuoriuscire dalle valve ed è usato per procedere o scavare. L'ordine comprende circa 20.000 specie diverse, divise negli Anisomiari (mitilo e ostrica), Eulamellibranchi (vongola) e Tossodonti (nucula). 
bìvio, sm. 1 Punto in cui una via di comunicazione si biforca. ~ biforcazione. 2 Punto, momento, in cui due o più soluzioni determinano incertezza nella scelta. ~ alternativa. 
bivòmere, agg. Relativo a un particolare tipo di aratro composto due corpi operanti, ognuno dei quali munito di un vomere, un coltro, un versoio e, a volte, un avanvomere, montati su di un telaio rigido. 
Bivóna Comune in provincia di Agrigento (5.076 ab., CAP 92010, TEL. 0922). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)