Enciclopedia

black-rot, sm. invar. Malattia crittogamica che colpisce le piante. Si manifesta con la presenza di marciume e di annerimento degli organi colpiti. 
Blade runner Film di fantascienza, americano (1982). Regia di Ridley Scott. Interpreti: Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean Young. 
Blagojevgrad Città (80.000 ab.) della Bulgaria, capoluogo del distretto omonimo. 
Blagovescensk Città (206.000 ab.) della Russia, capoluogo della provincia dell'Amur. 
blague, sf. invar. 1 Sacchetto per riporvi il tabacco. 2 Vanteria. ~ panzana. ~ millanteria. 
blagueur, sm. invar. Fanfarone. ~ vanesio. 
Blair, Betsy (New York 1923-) Attrice e ballerina americana il cui vero nome è Betsy Boger. Interpretò sia in teatro che al cinema ruoli drammatici; tra i suoi film più famosi si ricordano La fossa dei serpenti del 1949, Marty del 1955 e Calle Mayor del 1956. 
Blair, Bonnie Kathleen (Cornwall, New York 1964-) Pattinatrice su ghiaccio statunitense. Vinse la medaglia d'oro nei 500 m e quella di bronzo nei 1.000 m alle olimpiadi di Calgary nel 1988, due medaglie d'oro ad Albertsville nel 1992 e due medaglie d'oro a Lillehammer nel 1994. 
Blake, Robert (Bridgewater 1599-Plymouth 1657) Ammiraglio inglese. Dopo essersi schierato con il partito parlamentare nella guerra civile, condusse alla vittoria la flotta repubblicana contro i realisti appoggiati da quella portoghese (1650). Sconfisse la flotta spagnola a Santa Cruz di Tenerife (1657). 
Blake, William (Londra 1757-1827) Personalità eclettica, fu poeta, incisore e pittore. Esponente del romanticismo inglese, scrisse liriche e poemi intrisi di misticismo e simbolismo (visioni) illustrati e incisi da lui personalmente. All'età di dieci anni iniziò una scuola di disegno e più tardi studiò per un certo tempo alla Royal Academy of Arts. Sposatosi nel 1781, iniziò a dare lezioni di disegno, a realizzare illustrazioni per libri e a ricavare incisioni da disegni di altri artisti. Nel 1800 andò ad abitare in una casetta a Felpham, sulla costa del Sussex. Qui nel 1803 ebbe un violento litigio, seguito da un processo, dal quale uscì assolto. Tutta la vicenda, però, ebbe l'effetto di amplificare le visioni demoniache che già lo ossessionavano. Nel 1803 fece ritorno a Londra e iniziò a sperimentare un metodo di incisione in rilievo e a produrre direttamente la maggior parte dei suoi libri di poesie con un procedimento lungo e laborioso. In questo modo pubblicò I canti dell'innocenza (1789), Il libro di Thel (1789), Il matrimonio di cielo e inferno (1790), I canti dell'esperienza (1794) e Gerusalemme (1804). Negli ultimi anni della sua vita abbandonò la poesia dedicandosi completamente all'attività pittorica. Alla sua morte era poco noto come artista e quasi sconosciuto come poeta. Sarebbe stato riscoperto negli anni '20 di questo secolo. Altre opere da ricordare, oltre quelle citate, sono America (1793), Il libro di Urizen (1794), I quattro Zoas (postumo) e Milton (1804). Celebri sono pure le sue illustrazioni della Bibbia, di opere di Milton e Young e della Divina Commedia

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)