Novità del sito: Costo chilometrico e fringe benefit annuale

Enciclopedia

bòstrice, sf. Infiorescenza a cima unipara in cui gli assi laterali sono disposti tutti dallo stesso lato e obliqui rispetto all'asse principale. 
Bostrìchidi Famiglia di Insetti Coleotteri, di piccole e medie dimensioni, particolarmente dannosi per le piante perché le loro larve scavano nel legno gallerie e cunicoli tortuosi. 
boswèllia, sf. invar. Genere di piante arboree sempreverdi della famiglia delle Burseracee, utilizzate per la produzione di incenso; sono spontanee in Africa e India. 
BOT, sm. invar. Titolo di credito a scadenza annuale (Buono Ordinario del Tesoro), semestrale o trimestrale emesso dallo Stato italiano. 
botàllo, sm. Apertura che, nel feto, mette in comunicazione tra loro i due atri cardiaci e che si chiude al momento della nascita. 
Botàllo, Leonàrdo (Asti 1530-1572?) Anatomista. Lavorò prevalentemente a Parigi, ove fu medico personale di Carlo IX, Caterina de' Medici ed Elisabetta d'Austria. Tra i suoi studi, quelli relativi al cranio. Ha dato il nome al foro che pone in comunicazione i due atri del cuore e che si chiude alla nascita. 
botànica, sf. Branca della biologia che studia i vegetali sotto i tre aspetti fondamentali: morfologico, fisiologico e sistematico. La morfologia considera la forma e la struttura sia esterna sia interna; è divisa in citologia, istologia, anatomia, embriologia. La fisiologia studia le funzioni vitali che si svolgono negli organi e il rapporto tra organismo e ambiente. La genetica si occupa dei fenomeni dell'ereditarietà e delle variazioni, interessandosi del problema dell'evoluzione. La sistematica descrive (fitografia) e classifica (tassonomia) le varie specie. La fitopatologia studia le malattie manifestate dai vegetali. La geobotanica, che di recente ha subito un apprezzabile impulso, studia i rapporti tra le piante e la superficie terrestre. Lo studio della biologia, iniziato da Teofrasto d'Efeso (371-286 a. C.) con la descrizione delle piante medicinali, ebbe importanti contributi da Cesalpino, Turnefort e Linneo, che diffuse la nomenclatura binomia (genere e specie) per perfezionare il principio di classificazione. Considerando l'aspetto della botanica applicata, i rami principali sono la botanica agraria, industriale, medica e la botanica farmaceutica, che include lo studio delle piante medicinali e i loro principi attivi. 
botànico, agg. e sm. agg. Che si riferisce alla botanica. 
sm. Studioso di botanica. 
botanizzàre, v. intr. Ricercare piante per poterle studiare. 
Botero, Fernando (Medellín 1932-) Pittore e scultore colombiano. Tra le opere Autoritratto con Luigi XIV (1973, Caracas, Museo d'Arte Contemporanea). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)