Novità del sito: Mappe antiche

Bubbiàno Comune della provincia di Milano (862 ab., CAP 20088, TEL. 02) situato alla sinistra del Ticino. 
Bùbbio Comune in provincia di Asti (936 ab., CAP 14051, TEL. 0144). 
bubble sort Letteralmente significa ordinamento a bolle. In informatica è un metodo per l'ordinamento di un vettore. 
bùbbola, sf. 1 Menzogna, fandonia, bugia. ~ panzana. 2 Cosa di poca importanza. ~ bazzecola. 3 Upupa. 
Fungo (noto anche come bubbola buona, Lepiota subalpa) della famiglia delle Agaricacee e della classe dei Basidiomiceti. Commestibile. 
bubbolàre, v. v. tr. Ingannare. 
v. intr. Rumoreggiare, di mare e tuono. 
bubbolièra, sf. Sonagliera 
bubbolìo, sm. 1 Il brontolio di un tuono. 2 Il continuo tintinnare di una sonagliera. 
bùbbolo, sm. Sonaglio tondo, usato soprattutto per la sonagliera degli equini. ~ campanellino, sonaglio. 
bubbóne, sm. 1 Rigonfiamento linfoghiandolare originato da diverse patologie, quali, per esempio, la peste e la sifilide. ~ gonfiore. 2 Grave piaga sociale. ~ male. 
bubbònico, agg. Detto di malattia che si manifesta con bubboni. 
Bubbuàno Comune in provincia di Milano (818 ab., CAP 20088, TEL. 02). 
Buber, Martin (Vienna 1878-Gerusalemme 1965) Filosofo e saggista austriaco. Tra le opere Il principio dialogico (1947) e I racconti dei chassidim (1960). 
Bubka, Sergej (Vorosilovgrad 1963-) Atleta ucraino. Fu il primo a superare il limite dei 6 m nel salto con l'asta nel 1986. Nel 1988 fu campione olimpico e nel 1994 conquistò il primato mondiale con 6,14 m. Ha vinto il mondiale nel 1995 e nel 1997. 
Bubu di Montparnasse Romanzo di Ch. L. Philippe (1901). 
bùca, sf. 1 Cavità irregolare del terreno. ~ fossa. <> prominenza. 2 Vano a cui dà accesso una fenditura, un'apertura. la buca delle lettere; una buca da golf. 3 Vallata. il paese si trovava in una buca angusta
bucanéve, sm. Angiosperma (Galanthus nivalis) della famiglia delle Amarillidacee e dell'ordine delle Liliiflore. Pianta erbacea perenne. 
bucanière, sm. Pirata, in genere francese, inglese o olandese, che si dedicava alla guerra corsara specialmente nel secolo XVII. ~ filibustiere. 
Bucaramanga Città (342.000 ab.) della Colombia, capoluogo del dipartimento di Santander. 
bucàre, v. v. tr. 1 Fare buchi. ~ forare. <> turare. bucare i biglietti di viaggio, obliterarli. 2 Pungere. 
v. rifl. 1 Forarsi. ~ pungersi, ferirsi. 2 Drogarsi iniettandosi specialmente eroina. ~ farsi. 
Bucarest Capitale della Romania (1.990.000 ab.; 2.198.000 l'agglomerato urbano) situata nella pianura valacca, sulle rive del fiume Dimbovita, dove le vie di comunicazione tra il Danubio e la Transilvania si intersecano. La parte moderna della città, sulla riva destra, è caratterizzata dalla presenza di grandi giardini, parchi e viali anche se è cresciuta in un modo sregolato; è importante centro industriale (industrie meccaniche, delle calzature, conciarie, metallurgiche, tessili). Fu la capitale dei principi di Valacchia dalla fine del XV sec.; sopportò attacchi e distruzioni da parte di turchi, russi e austriaci (XVIII e XIX secc.). Nel 1862 diventò capitale dei principati uniti di Valacchia e Moldavia e nel 1881 divenne capitale della Romania. Nel 1989 il regime dittatoriale di N. Ceausescu venne rovesciato da un'insurrezione popolare; le seguenti manifestazioni anticomuniste sono state soffocate con la violenza da I. Iliescu, nuovo capo dello stato. 
Paci di Bucarest 
Una venne firmata nel 1882 tra Russia e Turchia; stabiliva la cessione della Bessarabia e di parte della Moldavia alla Russia. Una seconda pace, firmata nel 1886 tra Serbia e Bulgaria, salutò l'indipendenza della Bulgaria. 
Trattati di Bucarest 
L'uno fu siglato al termine della seconda guerra balcanica (1913); decretò la cessione, da parte turca, della Macedonia alla Serbia e della Tracia alla Grecia; la Romania ottenne la Dobrugia dalla Bulgaria, la Turchia Adrianopoli. L'altro, successivamente, fu siglato alla fine della prima guerra mondiale tra Romania e imperi centrali (1918). 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)