Enciclopedia

campanóne, sm. Uno dei primi mortai con la bocca a campana. 
campànula, sf. Angiosperma (Campanula) della famiglia delle Campanulacee e dell'ordine delle Sinandre. Genere di pianta erbacea che cresce spontanea nelle zone temperate. 
Campanulàcee Famiglia di piante, dell'ordine delle Sinandre, per lo più erbacee, talora arboree o arbustacee, diffuse nelle zone temperate e subtropicali. 
campanulàto, agg. 1 Capitello campanulato, a forma di campana rovesciata. ~ campaniforme. 2 Di fiore o corolla che ha l'aspetto di campana. 
Camparàda Comune in provincia di Milano (1.352 ab., CAP 20050, TEL. 039). 
campàre, v. v. tr. 1 Salvare da un pericolo. 2 Mantenere in vita. ~ nutrire. 3 Mettere in risalto. 
v. intr. Vivere con riferimento ai mezzi di sostentamento; tirare avanti, vivacchiare, sbarcare il lunario. ~ sopravvivere. <> morire. 
Campàri, Dàvide (Milano 1867-Sanremo 1936) Figlio di Gaspare, ampliò l'azienda del padre e affidò la pubblicità e la presentazione dei prodotti ad artisti e designer internazionali. Opera ora con sei unità proprie in Germania, USA, Francia, Brasile, Spagna e Svizzera. 
Campàri, Gàspare Fondatore nel 1860 a Milano dell'azienda produttrice di liquori tra cui il bitter e il cordial. 
Campàri, Giusèppe (Lodi 1892-Monza 1933) Pilota automobilistico. Collaudatore dell'Alfa Romeo, vinse il Gran Premio di Europa (1924), le Mille Miglia (1928-1829), la Targa Florio (1929), la Coppa Acerbo (1928-1930), il Gran Premio d'Italia (1931), il Gran Premio di Francia (1933); campione italiano assoluto nel 1928 e nel 1931. Morì in un incidente durante una corsa. 
campàta, sf. Parte di un ponte o di una linea elettrica compresa tra due sostegni o piedritti consecutivi. ~ arcata. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)