Enciclopedia

cartàta, sf. Quantità di roba che può essere contenuta il un foglio di carta. 
cartavelìna, sf. Carta sottilissima per incartare e proteggere oggetti delicati. 
cartavetràre, v. tr. Pulire o lisciare una superficie con cartavetrata; carteggiare. ~ scartavetrare. 
carteggiàre, v. intr. 1 Tenere corrispondenza con qualcuno. 2 Levigare con carta vetrata. 3 Nel gergo marinaresco eseguire il carteggio. 
carteggiatùra, sf. Atto, effetto del carteggio. 
cartéggio, sm. 1 Il corrispondere per lettera. ~ epistolario. 2 Il complesso dei calcoli fatto sulle carte nautiche. 
Carteggio Epistole di V. Colonna (postuma 1889-1901). 
càrtel (teatri del) Gruppo costituito dai teatri diretti dai quattro registi G. Baty, C. Dullin, L. Jouvet e G. Pitoëff nel 1927. 
cartèlla, sf. 1 Foglio recante scritte, specialmente a stampa, con varie funzioni. ~ fascicolo. cartella clinica, contiene descritto lo stato di salute del paziente. 2 Foglio dattiloscritto su una sola facciata, da mandare in tipografia per la composizione. 3 Documento, certificato di credito. ~ titolo. 4 Tabella variamente incorniciata, inserita in un'opera di architetture, scultura o pittura. 5 Custodia di vario materiale per fogli, libri, fascicoli e simili. ~ raccoglitore. 
cartellìna, sf. Carta robusta o cartone sottile per contenere fogli. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)