Enciclopedia

Cassòla Comune in provincia di Vicenza (11.050 ab., CAP 36022, TEL. 0424). Centro industriale (mobilifici, calzaturifici e prodotti dell'abbigliamento e della pelletteria). Gli abitanti sono detti Cassolesi
Cassòla, Càrlo (Roma 1917-Montecarlo, Lucca 1987) Scrittore dallo stile scabro, ha delineato attraverso un crudo realismo i lati più semplici della vita, che ha i suoi luoghi esemplari nei paesaggi della Maremma toscana e in un mondo popolare senza sviluppo e senza ambizioni. La visione idillica di questo mondo contadino sembra per Cassola una sorta di ancora di salvezza dal rovinoso cammino della storia. Negli ultimi anni si è dedicato attivamente alla propaganda antimilitarista. Tra le sue opere, Fausto e Anna (1952), Il taglio del bosco (1959), La ragazza di Bube (1960), Un cuore arido (1961), Il cacciatore (1964), Il ribelle (1980). Il romanzo La Ragazza di Bube, che rappresenta un'interpretazione privata della resistenza antifascista, è stato il maggiore successo di Cassola ed è servito di base anche a un film. 
Cassolnòvo Comune in provincia di Pavia (5.571 ab., CAP 27023, TEL. 0381). 
cassóne, sm. 1 Cassa molto capace per conservare o trasportare oggetti vari. 2 Piccola costruzione fissa o mobile, per lo più coperta da vetrate, che serve per l'anticipazione e la protezione di colture ortensi e floricole. 3 Mobile basso di forma rettangolare, decorato con intarsi e dipinti, in uso nel '400 e '500 per riporvi biancheria. 4 Grande recipiente metallico di cui si servono gli operai per condurre lavori sott'acqua. 5 Parte della carrozzeria di un autocarro, che serve a contenere la merce trasportata. 6 Vettura adibita al trasporto delle munizioni da artiglieria. 7 Urna. 
cassonétto, sm. 1 Scatola parallelepipeda, sotto l'architrave delle finestre, per contenere le persiane avvolgibili o celare il meccanismo di scorrimento di una tenda. 2 Contenitore mobile di grande capienza collocato nelle strade per la raccolta di rifiuti. 
cast, sm. invar. càsta, sf. 1 Ciascuno dei gruppi sociali che, rigidamente separati tra loro, inquadrano in un sistema sociale fisso i vari strati della popolazione. ~ ceto. 2 Gruppo di persone che hanno e pretendono di avere gli stessi diritti. ~ classe. 
castàgna, sf. 1 Frutto del castagno. ~ marrone. prendere in castagna, cogliere sul fatto. 2 Nel calcio tiro in porta particolarmente secco e violento. 3 Placca cornea, di forma tondeggiante, posta sulla parte interna dell'avambraccio e del garretto degli equini. ETIM: lat. castanea, deriv. dal greco kāstanon castagno. 
castagnàccio, sm. Schiacciata di farina di castagne al forno. 
castagnàio, sm. 1 Chi vende le castagne. 2 Chi raccoglie le castagne. 3 Chi cura un castagneto. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)