Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per provincia e giorno

Enciclopedia

Confùcio (Jueli 551-Qufu 479 a. C.) K'ung fu, fondatore del confucianesimo, pensatore cinese e maestro. Nacque nello stato di Lu e dopo aver appreso una cultura tradizionale, trascorse gran parte della sua vita come letterato itinerante tra le corti. Stabilitosi a Lu, ricoprì la carica di ministro della giustizia, ma fu esiliato per circa tredici anni. Rientrato a Lu, rivisitò e sistemò insieme ad alcuni discepoli gli antichi testi classici fino a farli divenire sistematica dottrina etico-sociale (I cinque classici) e costituire la base del confucianesimo. La sua dottrina si fondava sull'integrità morale che i governanti dovevano perseguire al fine di dare a tutti il giusto esempio. I suoi valori si rifacevano a cinque antiche virtù morali: la lealtà, la gentilezza, la rettitudine, il decoro e il giudizio. Non ultimi rivestivano particolare importanza la venerazione per i genitori e il culto dei morti. I discepoli di Confucio, trascrissero gli insegnamenti verbali ricevuti e li raccolsero nell'opera Lun-Yü
confusaménte, avv. In modo confuso, caotico. ~ vagamente, disordinatamente. 
confusionàle, agg. Di confusione mentale. 
confusionàrio, agg. e sm. Detto di chi ha confusione o ha la mente in confusione. 
confusióne, sf. 1 Atto, effetto del confondere. ~ groviglio, ammasso, intrico. <> organizzazione. 2 Baccano. ~ chiasso. <> silenzio. c'era troppa confusione in quel momento. 3 Scambio di cose diverse. ~ sbaglio. aveva fatto confusione fra i due fratelli, li aveva scambiati l'uno per l'altro. 4 Nel linguaggio giuridico, coincidenza della qualità di creditore e debitore nella stessa persona e conseguente estinzione dell'obbligazione. 5 Disordine. ~ caos. <> ordine. si generò confusione in seguito all'esplosione
confusionìsmo, sm. 1 Stato di estrema confusione. 2 Attitudine a parlare in modo confuso. 
confusionìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Chi suole fare confusione. 
confùso, agg. 1 Mescolato, senza ordine. ~ caotico. <> ordinato. 2 Mancante di chiarezza, lucidità. ~ sconclusionato. <> preciso. 3 Indistinto, vago. ~ incerto. <> netto. il discorso si rivelò alquanto confuso e sconnesso. 4 Turbato. ~ imbarazzato. <> sicuro. di fronte a quella dichiarazione così passionale, si sentì molto confusa
confutàbile, agg. Che può essere confutato. <> inconfutabile. 
confutàre, v. tr. Controbattere un'argomentazione dimostrandone l'erroneità o l'infondatezza. ~ ribattere, contestare, obiettare. <> comprovare. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)