Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

agrimònia, sf. Genere di piante erbacee. Appartiene alla famiglia delle Rosacee. Dall'Agrimonia eupatoria si ricava un olio astringente utilizzato in farmacia. 
agrìon, sf. Genere di piccole libellule dal corpo sottile e cilindrico. 
Agriònidi Famiglia di Insetti Odonati le cui larve possiedono tre branchiotrachee nella posizione terminale del corpo. 
agriotes, sm. invar. Genere di piccoli Insetti Coleotteri le cui larve divorano le radici di molte piante. 
agriòtto, sm. Varietà di ciliegio; visciola. 
agriotypus, sm. invar. Genere di Insetti Imenotteri terepranti agriotipidi che comprende le sole specie amratus e gracilis
agripnìa, sf. Termine medico sinonimo di insonnia. 
Agrìppa di Nettesheim, Heinrich Cornelius (Colonia 1486-Grenoble 1535) Medico e filosofo tedesco. Sostenne la teoria magico-astrologica, influenzato dai neoplatonici e dalla tradizione cabbalistica. Tra le sue opere, De occulta philosophia (1510) e De incertitudine et vanitate scientiarum (1527). 
Agrìppa, Màrco Vipsànio (63?-12 a. C.) Console e generale romano, guidò la vittoriosa spedizione navale contro Antonio. Fu genero e amico intimo di Augusto; fece edificare il Pantheon. 
Agrìppa, Menènio Vissuto tra il VI e il V sec., fu console romano nel 503 a. C.; vinse i sabini nel 494 a. C. Una tradizione dai contorni leggendari narra che, durante la ribellione del popolo contro i soprusi dei patrizi, Agrippa riuscì a convincere i plebei, rifugiatisi sull'Aventino, a tornare in città narrando il famoso apologo sulla necessità che le membra, cioè la plebe, cooperassero con lo stomaco, cioè i patrizi, per evitare di arrecare danno a tutto il corpo. 
agrippìna, sf. Divano con una sola spalliera e un solo bracciolo. 
Agrippìna Maggióre (14 a. C.-23 d. C.) Figlia di M. Vipsanio Agrippa, moglie di Germanico e madre di Caligola. 
Agrippìna Minóre (Oppidum Ubiorum, oggi Colonia, 15-Baia 59) Figlia di Agrippina Maggiore e di Germanico. Non ancora quattordicenne, sposò Domizio Enobarbo, dal quale nacque Nerone. Nel 40 fu esiliata a Ponza dal fratello Caligola. Quando fece ritorno a Roma, sposò prima Passieno Crispo e poi l'imperatore Claudio, che adottò Nerone. Nerone, divenuto imperatore, stanco della troppa ingerenza di Agrippina, la fece uccidere. 
agriturìsmo, sm. Forma di turismo che consiste nel soggiornare presso un'azienda agricola dietro pagamento o collaborando. 
agriturìstico, agg. Relativo all'agriturismo. 
àgro, agg. e sm. agg. 1 Di sapore acido, brusco. ~ acidulo. <> dolciastro. 2 Severo, tagliente, pungente. ~ mordace. <> garbato. 
sm. 1 Sapore acidulo. 2 Campi. ~ campagna. 
Àgro Pontìno Territorio laziale in provincia di Latina, tra i monti Lepini e il mare Tirreno. La sua riva si presenta bassa e sabbiosa, con la sponda percorsa da tumuleti (dune); la zona è costellata anche di parecchi laghi costieri (Fogliano, Sabaudia). La pianura, prima invasa dalle paludi Pontine, fu bonificata tra il 1926 e il 1939. Nella regione è praticato l'allevamento, in particolare di bufali, l'agricoltura (coltivazioni ortofrutticole) e l'attività industriale (prodotti elettronici, alimentari e chimici). 
agroalimentàre, agg. Concernente il ciclo da prodotto agricolo a prodotto alimentare. 
agroalimentazióne, sf. Tipo di alimentazione basata sui prodotti genuini della campagna preparati secondo gli usi contadini. 
agrobattèrio, sm. Genere di Batteri Schizofiti che nei vegetali che parassitano provocano alterazioni tumorali. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)