Enciclopedia

Cordovano, Il Opera in un atto di G. Petrassi, testo di M. de Cervantes (Milano, 1949). 
cordyceps, sm. invar. Genere di Funghi parassiti di Insetti. 
còre, sm. Cuore. 
Corèa Stretto che separa la penisola di Corea dall'isola giapponese di Tsushima. Collega il mar del Giappone col mar Cinese. 
còrea, sf. Gruppo di malattie che inducono nei pazienti movimenti improvvisi e involontari del corpo; assenti durante il sonno vengono acuiti da freddo, fatica ed emozioni. La più conosciuta è la corea di Sydenham, detta anche ballo di San Vito. Anche se è possibile una terapia sintomatologica basata su farmaci neurolettici, la cura delle coree non può essere che preventiva, con consulenze genetiche tendenti a sconsigliare la procreazione ai membri di famiglie in cui esistono frequenti casi della patologia stessa. 
Corèa del Nord Repubblica popolare democratica dell'Asia orientale, confina a nord con la Cina e per un breve tratto con la Russia, a sud con la Corea del Sud lungo una linea di demarcazione stabilita nel 1953 e ampia circa 1.200 km2
Il paese è nettamente montuoso; nella parte settentrionale cime impervie si collegano a nord-ovest alle catene della Manciuria, mentre a nord-est scendono fino sul Mar del Giappone. 
Il versante occidentale è invece più regolare nella superficie e le coste sono pianeggianti e adatte a essere coltivate; la costa del mar Giallo è inoltre fronteggiata da numerosi scogli e isolotti. 
I fiumi hanno corso breve e irregolare; da segnalare il Tumen e lo Yalu. 
Il clima è continentale con inverni lunghi e molto rigidi ed estati calde e piovose che risentono dell'influsso dei monsoni. 
La capitale P'yongyang (1.850.000 ab.) è un importante nodo di comunicazioni e un notevole centro industriale. 
Il paese è molto ricco di risorse dal punto di vista minerario; si estraggono carbone, minerali di ferro, piombo, zinco, molibdeno, tungsteno. La ricchezza di risorse, associata a un'abbondanza di energia idroelettrica, ha permesso lo sviluppo dell'industria siderurgica, metallurgica, meccanica, chimica e tessile nonché quella del cemento e della carta. 
Decisamente più povera era l'attività agricola che costringeva il paese a massicce importazioni; la riforma fondiaria dei primi anni '60 ha avviato tuttavia un processo di ristrutturazione e di ammodernamento delle tecniche di coltivazione che ha permesso al paese di raggiungere l'autosufficienza alimentare. 
Si producono riso, frumento, soia, cotone e tabacco. 
La repubblica fu diretta, a partire dalla sua fondazione nel 1948, da Kim Il-Sung (fino alla morte nel 1994), che instaurò un'organizzazione di tipi sovietico e avviò il paese verso la costruzione del socialismo. Gli succede il figlio Kim Jong-Il. Nel 1991 le due Coree hanno fatto il loro ingresso nell'ONU e hanno firmato un accordo di riconciliazione. Dalla metà degli anni '90 la nazione è colpita da una gravissima crisi economica ed è costretta a ricorrere agli aiuti (anche alimentari) delle organizzazioni internazionali. 
Abitanti-23.917.000 
Superficie-120.538 km2 
Densità-198,4 ab./km2 
Capitale-P'yongyang 
Governo-Repubblica democratica popolare 
Moneta-Won 
Lingua-Coreano 
Religione-Buddhismo, confucianesimo, sciamanesimo 
Corèa del Sud Repubblica presidenziale dell'Asia orientale, confina a nord con la Corea del Nord lungo la linea di demarcazione del 1953, occupando la punta della penisola coreana, bagnata a est dal Mar del Giappone, a sud dal mare Cinese orientale e a ovest dal mar Giallo. 
La parte orientale è occupata da una zona montuosa che rappresenta il prolungamento del sistema di rilievi della Corea del Nord; si diramano vari contrafforti interrotti da pianure ben irrigate e intensivamente coltivate percorse dai principali fiumi (Nagdong, Geum, Han). 
La costa orientale è pressoché rettilinea e alta mentre più frastagliate sono la costa meridionale e quella occidentale che presentano un continuo susseguirsi di promontori e rientranze e sono fronteggiate da numerosissime piccole isole. L'unica isola di un certo rilievo è Cheju (1.825 km2). 
La capitale è Seul (9.690.000 ab.), importante nodo di comunicazioni e rilevante mercato agricolo e centro industriale. 
All'interno si trovano le città di Daegu, oggi fortemente industrializzata, Dajeon e Gwangju. 
Il paese, tradizionalmente agricolo, ha subito un forte processo di industrializzazione avviato negli anni '60 e da forte esportatore attualmente ha perso la propria autosufficienza. 
Il principale prodotto agricolo è il riso (nelle regioni occidentali le condizioni climatiche consentono due raccolti annui) anche se si coltivano altri cereali (orzo, mais e miglio); importanti sono anche la soia, le patate dolci e altri prodotti ortofrutticoli, mentre destinati all'industria di trasformazione sono il tabacco, il cotone, il sesamo e la colza. 
Coltivazione tipica quella del ginseng, dalla cui radice essiccata si ricavano medicinali. 
Le foreste sono molto estese e forniscono notevoli quantità di legname, alimentando numerose cartiere. 
Trascurabile l'allevamento, mentre la pesca riveste un ruolo rilevante, consentendo una fiorente industria di trasformazione del pescato. 
Il sottosuolo offre diverse risorse tra cui oro, argento, rame, manganese, piombo, nichel, ma soprattutto tungsteno di cui la Corea del Sud è uno dei massimi produttori mondiali. 
Notevoli anche i giacimenti di carbone e molto rilevanti le risorse idroelettriche. 
L'industria produce circa il 40% del prodotto nazionale lordo; tradizionali sono il settore tessile (cotone e seta), alimentare e della manifattura del tabacco, ma un notevolissimo sviluppo hanno subito il settore chimico (fertilizzanti, fibre sintetiche ecc.) e petrolchimico, siderurgico e metallurgico nonché l'industria meccanica (montaggi di veicoli, meccanica di precisione). Molto attive sono l'industria della carta, della gomma e del cemento. 
Presieduta da Syngmang Rhee (1948-1960) al quale sono succeduti Park Chung-Hee (1973-1979) e Chun Doo-Hwan (1980-1988), la Repubblica di Corea è sottoposta a un regime autoritario ma nel 1987 venne avviato un processo di democratizzazione. Una nuova costituzione approvata con un referendum u seguita dall'elezione di Roh Tae-Woo alla presidenza della repubblica. Nel 1991, le due Coree fanno il loro ingresso all'ONU e firmano un accordo di riconciliazione. Nel 1992, la Corea del Sud normalizza le sue relazioni con la Cina. Kim Young-Sam, eletto alla presidenza della repubblica, succede a Roh Tae-Woo nel 1993. Nel 1998 diventa presidente Kim Dae Jung del Congresso nazionale per le nuove politiche. 
Abitanti-44.850.000 
Superficie-99.484 km2 
Densità-451 ab./km2 
Capitale-Seul 
Governo-Repubblica presidenziale 
Moneta-Won 
Lingua-Coreano 
Religione-Buddhismo, confucianesimo, protestantesimo e cattolicesimo 
coreàno, agg. e sm. agg. Della Corea. 
sm. Abitante o nativo della Corea. 
CoReCo Sigla di Comitato Regionale di Controllo. 
Còredo Comune in provincia di Trento (1.323 ab., CAP 38010, TEL. 0463). 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)