Enciclopedia

Dalài LamaMonti della Cina, nel Tibet, tra i Monti Tanglha e Ning Ting. 
dàlai-lama, sm. invar.Titolo con il quale si indica il capo assoluto del buddhismo tibetano (lamaismo); un tempo sovrano dello stato teocratico tibetano per concessione del Kubylai Khan, imperatore mongolo (XIII sec.), fino all'epoca della conquista del Tibet da parte della Cina (1959). Viene considerato l'incarnazione terrena del bodhisattva Avalokitesvara, dio protettore del Tibet. Il quattordicesimo dàlai-lama Tenzin Gyatso ha ricevuto il premio Nobel per la pace nel 1989. 
DalälvenFiume (520 km) della Svezia. Sfocia nel golfo di Botnia. 
Dale, Henry(Londra 1875-Cambridge 1968) Neurofisiologo inglese. Scoprì e chiarì il ruolo dell'acetilcolina quale mediatore chimico degli impulsi nervosi. Nel 1936 fu insignito del premio Nobel con O. Loewi. 
D'Alèma, Màssimo(Roma 1949-) Politico. Deputato dal 1987, fu direttore de L'UnitÓ dal 1988 al 1990 e dal 1994 è segretario nazionale del PDS dal 1994, quando sostituì Achille Occhetto. Nel 1997 è diventato presidente della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali. Nell'ottobre del 1998 ha sostituito R. Prodi alla guida del governo. 
D'Alèma, Màssimo(Roma 1949-) Politico. Deputato dal 1987, fu direttore de L'UnitÓ dal 1988 al 1990 e dal 1994 è segretario nazionale del PDS dal 1994, quando sostituì Achille Occhetto. Nel 1997 è diventato presidente della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali. Nell'ottobre del 1998 ha sostituito R. Prodi alla guida del governo. 
Dalen, Gustaf(Stensport 1869-Stoccolma 1937) Fisico svedese. Inventò una valvola solare che consente l'accensione e lo spegnimento automatico dei fari e delle boe. Per questo nel 1912 fu insignito del premio Nobel. 
Dalí, Salvador Felipe Jacinto(Figueras 1904-1989) Pittore spagnolo. A Madrid frequentò la scuola di belle arti e conobbe F. García Lorca e L. Bu˝uel. All'inizio della sua carriera, la sua arte era ispirata a quella metafisica di pittori come G. De Chirico e C. Carrà; trasferitosi a Parigi (1928), entrò in contatto con Picasso, Miró, Breton e, di conseguenza, con l'arte surrealista. Allontanatosi dal surrealismo nel 1934, si indirizzò verso il realismo classicheggiante e virtuosistico. Durante la guerra, si trasferì negli Stati Uniti. Specialmente nel dopoguerra, la sua creatività si indirizzò ai settori più diversi, dalle illustrazioni (Don Chisciotte, Bibbia, Divina Commedia) ai gioielli, ai mobili, alla grafica; collaborò con L. Bu˝uel in alcuni suoi film (L'Ôge d'or, Le chien andalou). Tra le opere Persistenza della memoria (1931, New York, Museum of Modern Art), La nascita dei desideri liquidi (1932, Venezia, Collezione Guggenheim), Giraffa che brucia (Basilea), Il grande paranoico (Rotterdam, Boymans van Beuningen Museum), Crocefissione (MOMA di New York) e La Venere a cassetti (1936, Parigi, collezione privata). 
dàlia, sf.Pianta erbacea appartenente al la famiglia delle composite. Originaria del Messico, ha foglie alterne e fiori in capolini. Coltivata per le qualità ornamentali, esistono molte varietà di ibridi dai molti colori appariscenti. 
Dalia azzurra, LaFilm poliziesco, americano (1946). Regia di George Marshall. Interpreti: Veronica Lake, Alan Ladd, William Bendix. Titolo originale: The Blue Dahlia 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)