Enciclopedia

Dalle Dèstre, Vincènzo(Treviso ?-prima del 1543) Pittore. Fu attivo a Treviso e a Venezia (1505-1537), dove, tra l'altro, collaborò con G. Bellini nella decorazione del Palazzo Ducale. Tra le opere, Madonna in trono e Santi e la Sacra famiglia (Treviso, Museo Civico) e Circoncisione (Venezia, Museo Correr). 
dàllo, prep. art. m. sing.Composta da da e lo. 
Dall'Óngaro, Francésco(Mansuè, Treviso 1808-Napoli 1873) Commediografo. Tra le opere Il fornaretto di Venezia (1855). 
dàlmata, agg., sm. e sf.(pl. m.-i) Della Dalmazia. 
Membro di antiche tribù illiriche stanziate nella penisola balcanica; nel 156 a. C. i dalmati iniziarono un lungo scontro con i romani, terminato con l'assoggettamento del territori all'impero romano. 
In zoologia è una specie di cane, caratterizzato da macchie nere o marroni su un mantello bianco, resa celebre dal noto film della Disney, La carica dei 101
Dalmati, Margherita(Chalkida 1921-) Scrittrice greca. Tra le opere, Schizzi nella nebbia, pubblicata nel 1952 e Mare di Citera pubblicata nel 1971. Tradusse le principali opere dei poeti italiani in greco in modo estremamente accurato e preciso. 
dalmàtica, sf.1 Tunica bianca corta portata dai romani. 2 Paramento liturgico indossato dal diacono e dal vescovo nella messa. 
Dalmau, Luis(not. 1428-1460) Pittore spagnolo. Tra le opere Madonna dei consiglieri (1445, Barcellona, Museo de Bellas Artes de Cataluņa). 
DalmàziaRegione storico geografica dei Balcani, divisa tra Croazia, Bosnia Erzegovina e Montenegro. Si estende lungo la costa affacciata sul mar Adriatico, comprendendo numerose isole e isolotti. Notevole è la produzione di vino, olio, tabacco e frutta. Lungo il litorale molto attiva è l'industria del turismo. Più volte invasa da Roma, fu conquistata nel 117 a. C. e divenne provincia romana nell'11 a. C. Suddivisa tra i regni di Croazia e Serbia, fu oggetto di contesa tra Ungheria e Venezia che riuscì a conquistarla nel 1409 e a detenerne il controllo fino all'avventura napoleonica (1797-1814). Passò sotto il controllo austriaco nel 1814; a seguito del trattato di Rapallo divenne iugoslava, tranne Zara e le isole del Quarnaro, italiane fino al 1947. Città principali sono Zara, Spalato, Ragusa, Sebenico. 
DàlmineComune in provincia di Bergamo (18.511 ab., CAP 24044, TEL. 035). Centro industriale (prodotti chimici, tessili, siderurgici, alimentari e metalmeccanici). Gli abitanti sono detti Dalminesi
DaloaCittà (61.000 ab.) della Costa d'Avorio. Capoluogo del dipartimento omonimo. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)