Novità del sito: Aggiornato elenco banche

Enciclopedia

demuscazióne, sf. Uccisione delle mosche effettuata con insetticidi. 
Demuth, Charles (Lancaster 1883-New York 1935) Pittore statunitense. Tra le opere Machinery (1920, New York, Metropolitan Museum of Art). 
dèna, sf. Moneta fiorentina d'argento del valore di 10 lire fiorentine. Fu coniata durante il regno di Ludovico II Borbone mentre era reggente Maria Luisa (1803-1807). 
denàrio, sm. Unità monetaria d'argento dell'antica Roma la cui prima emissione risale al 220 a. C. Ufficialmente costituiva anche la denominazione dell'unità monetaria d'oro. 
denàro, sm. 1 Moneta in uso presso gli antichi romani. 2 Moneta d'argento coniata da Carlo Magno. Corrisponde alla dodicesima parte del soldo e a 0,5 grammi d'argento. Si diffuse ovunque come mezzo di scambio per le varie merci. 3 Il mezzo di scambio e di misura del valore di tutte le merci. ~ pecunia. 
denàro, sm. 1 Moneta in uso presso gli antichi romani. 2 Moneta d'argento coniata da Carlo Magno. Corrisponde alla dodicesima parte del soldo e a 0,5 grammi d'argento. Si diffuse ovunque come mezzo di scambio per le varie merci. 3 Il mezzo di scambio e di misura del valore di tutte le merci. ~ pecunia. 
denasalizzàre, v. tr. Togliere da un fonema l'elemento nasale. 
denatalità, sf. Tendenza delle nascite a diminuire nel tempo. 
denaturànte, agg. e sm. Detto di sostanza usata per la denaturazione. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)