Enciclopedia

Dolzàgo Comune in provincia di Lecco (1.898 ab., CAP 22042, TEL. 0341). 
DOM Sigla di Deo Optimo Maximo (a Dio, ottimo e grandissimo). 
dòma, sm. 1 Forma di cristallo costituita da due facce simmetriche rispetto a un piano. 2 Atto di domare un cavallo. 
domàbile, agg. Che si può domare. 
Domagk, Gerhard (Lagow 1895-Burgberg 1964) Biochimico tedesco. Si occupò dell'effetto antibatterico di composti coloranti, scoprendo così i sulfamidici. Nel 1939 fu insignito del premio Nobel per la medicina. 
domain, sm. invar. Nel linguaggio informatico designa un livello di responsabilità in una rete all'interno del quale l'amministratore di sistema può creare liberamente gruppi subordinati. 
domànda, sf. 1 Il domandare; l'insieme delle parole che costituiscono la domanda. 2 Atto del domandare; quesito. ~ interrogazione. <> risposta. 3 La quantità di un bene che gli acquirenti intendono acquistare a un dato prezzo. <> offerta. 4 Richiesta scritta. ~ istanza. 5 In economia è il quantitativo di prodotto o di servizio che un produttore o un consumatore, dotato di potere di acquisto, è disposto a comperare, in determinate circostanze a un prezzo richiesto. 
domandàre, v. v. tr. 1 Chiedere per sapere. ~ interrogare. <> rispondere. 2 Chiedere per ottenere. ~ richiedere, scongiurare. 3 Invitare. ~ esortare. 
v. intr. Chiedere notizie. ~ informarsi. 
domàni, avv. e sm. avv. 1 Nel giorno che segue immediatamente oggi. <> ieri. domani l'altro, dopodomani. 2 In un tempo futuro. ~ avvenire. <> passato. un domani potrei anche decidere di lavorare all'estero
sm. 1 Il giorno successivo a quello in cui si parla. ~ indomani. <> ieri. 2 Il futuro. ~ avvenire. <> passato. 
Domànico Comune in provincia di Cosenza (1.006 ab., CAP 87030, TEL. 0984). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)