Enciclopedia

doppiétta, sf. 1 Tipo di fucile da caccia a due canne. 2 Doppio colpo di fucile. ~ coppiola. 3 Nello sport, coppia di vittorie consecutive o di reti segnate dallo stesso giocatore o di colpi sferrati da un pugile. 
doppiétto, sm. In spettroscopia è la coppia di linee spettrali, con una minima differenza di frequenza, ottenute da transizioni ottiche tra due stati finali e uno iniziale, differenti solo per il valore del momento angolare totale. Il più noto è quello del sodio, la cui lunghezza d'onda corrisponde a luce gialla; viene utilizzato nella taratura degli strumenti spettroscopici. 
In ottica è lo strumento formato da due lenti, utilizzato per ridurre o cancellare le aberrazioni cromatiche. 
In fisica nucleare è la coppia di due particelle, considerate come due parti di una stessa unità (nucleone). 
doppiézza, sf. L'essere doppio; falsità, ambiguità. ~ ipocrisia. <> correttezza, onestà. 
dóppio, agg., avv. e sm. agg. 1 Composto di due pezzi uguali, sovrapposti o uniti. <> semplice, unico, singolo. 2 Che è due volte tanto. ~ spesso. 3 Che si fa o che avviene due volte. ~ duplice. 4 Di senso, che può intendersi in due modi. 5 Ambiguo, subdolo, falso. ~ ipocrita. 6 Di fiore, che ha più petali del normale. 
avv. Due volte. 
sm. 1 Quantità o misura doppia. 2 Nel tennis, incontro disputato tra quattro giocatori divisi in due coppie. 3 Nel canottaggio, imbarcazione con due vogatori. 4 Nel bridge, coppia di carte dello stesso seme possedute da un giocatore. 
doppiofóndo, o dóppio fóndo, sm. 1 Intercapedine che si trova nel fondo degli scafi. 2 Cavità nascosta nel fondo di un oggetto. 
doppiogiochìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Persona che fa il doppio gioco. ~ traditore, opportunista. 
doppióne, sm. 1 Cosa identica a un'altra. ~ copia, duplicato. 2 Altro esemplare di un'opera o di un oggetto che già si possiede. ~ imitazione, riproduzione. <> originale. 
doppiopètto, o dóppio pètto, sm. (pl. doppiopètto o doppiopètti) Giacca o mantello con i due davanti più o meno sovrapposti e chiusi da due file di bottoni. 
doppìsta, sm. e sf. (pl.-m. i) Chi nel tennis gioca a doppio. 
Doppler, Christian Johann (Salisburgo 1803-Venezia 1854) Fisico e matematico austriaco, famoso per il fenomeno da lui descritto, sperimentato nel campo dell'acustica da C. H. Buys Ballott e nello spostamento delle righe spettrali degli astri da A. Fizeau. 
Effetto Doppler 
Variazione della frequenza delle onde che si verifica qualora la sorgente e l'osservatore siano in moto l'uno rispetto all'altro. La frequenza diminuisce quando l'oggetto si allontana dall'osservatore (la lunghezza d'onda aumenta); aumenta nel caso contrario. In astronomia ciò produce lo spostamento verso il rosso della luce proveniente dalle galassie lontane. Esso viene utilizzato nella fisica stellare in quanto consente di calcolare la velocità radiale delle stelle e di parte della materia cosmica; ciò perché il loro moto lungo la visuale causa uno spostamento delle righe generate, in confronto alle stesse righe create da una sorgente terrestre. 
Navigazione Doppler 
Metodo, tipico del pilota automatico, utilizzato dai piloti di aereo per sapere con certezza la direzione del moto e la velocità rispetto al suolo. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)