Enciclopedia

doratùra, sf. 1 Il dorare e l'essere dorato. ~ indoratura. 2 Gli ornamenti e i decori dorati. 
Doràzio, Pièro (Roma 1927-) Pittore. Tra le opere Reversible Curtain (1964, New York, Marlborough Gerson Gallery). 
Dordogne Fiume (472 km) della Francia. Nasce dal Puy-de-Dôme e confluisce nella Garonna. 
Dordogne 
Dipartimento (386.000 ab.) della Francia, capoluogo Périgueux. 
Dordóni, Giusèppe (Piacenza 1926-) Atleta. Nelle olimpiadi del 1952 fu campione sui 50 km di marcia. 
Dordrecht Città (112.000 ab.) dei Paesi Bassi, nella provincia dell'Olanda Meridionale. 
Doré, Gustave (Strasburgo 1832-Parigi 1883) Disegnatore e incisore. Tra le opere Illustrazioni per Gargantua di Rabelais (1854), Illustrazioni per la Divina Commedia di Dante (1861-1868) e Illustrazioni per il Don Chisciotte di Cervantes (1862). 
(Meda 1937-) Pseudonimo di Giorgio Gianluca Guidi, cantante, attore e conduttore televisivo. Come cantante ottenne notevole successo, vincendo anche due edizioni del Festival di Sanremo (1958 e 1959). In televisione alternò le esibizioni canore con la conduzione di vari programmi, Johnny 7 (1963), Canzonissima (1969), Teatro 10 (1972), Premiatissima (1983) e l'interpretazione di La coscienza di Zeno (1988) e di Ma tu mi vuoi bene (1992). Come attore, interpretò i film Una sera ci incontrammo (1965), Il mostro (1977), Amori miei (1978) e Vediamoci chiaro (1984); in teatro, Taxi a due piazze (1984), Se devi dire una bugia dilla grossa (1986) e Ma per fortuna che c'่ la musica (1993-1995). 
Dòrfles, Gìllo (Trieste 1910-) Critico d'arte. Tra le opere Ultime tendenze nell'arte d'oggi (1961). 
Dorgàli Comune in provincia di Nuoro (8.035 ab., CAP 08022, TEL. 0784). 
Dori Centro del Burkina settentrionale, capoluogo della provincia del Sahel. 
Dòria Famosa famiglia genovese del 1100. Ghibellina, dopo un periodo di declino nel 1300 e nel 1400, divenne importantissima nel secolo successivo. 
Andrea Doria 
(Oneglia 1466-Genova 1560) Condottiero, combatté in Corsica e cacciò i francesi da Genova nel 1512, ottenendo da Carlo V la totale indipendenza della Repubblica genovese (Convenzione di Madrid, 1528). Comandò in Corsica una spedizione diretta a sedare la sollevazione di Sampiero di Bastelica fomentata da francesi e turchi. Alla famiglia appartennero anche altre grandi figure di uomini valorosi, quali Oberto, che sconfisse la flotta pisana, Lamba, che sconfisse quella veneziana, Gian Andrea, principe di Melfi. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)