Enciclopedia

Faysal I, ibn Abd al-Aziz (Riyadh 1906-1975) Re dell'Arabia Saudita, figlio di Abd al-Aziz. Ricoprì il ruolo di ministro delle finanze e di primo ministro nel corso della reggenza del fratello Saud, che costrinse ad abdicare, segnando una grande svolta per il paese. Massimo esponente e sostenitore del panislamismo conservatore, si oppose duramente alla politica nasseriana e appoggiò la guerriglia nello scontro con il governo repubblicano yemenita. In occasione del conflitto con Israele del 1973 si schierò con gli altri paesi arabi e aderì all'embargo petrolifero nei confronti dei paesi filoisraeliani. Venne assassinato da un nipote. 
Fayyum Grande depressione dell'Egitto del nord, a sud-ovest della città del Cairo, occupato per la maggior parte dal lago Birkat Qarum. Usufruisce delle acque del Nilo per il tramite del canale Bahr Yusuf, che consentono alla regione la produzione di cotone, datteri, lino e frutta. Dal punto di vista politico è un governatorato dell'Egitto. La fertilità della zona è conseguenza dei lavori idraulici iniziati nel XIX sec. a. C. dai faraoni della XII dinastia, che fecero edificare anche la capitale Crocodipoli, in seguito Arsinoe; vennero fatte costruire due piramidi, quella di Sesostri II, a el-Lshun e quella di Amenemhet III, a Hawara. 
Al-Fayyum 
Città dell'Egitto (170.000 ab.), capoluogo del governatorato di Fayyum; è un fiorente mercato di prodotti agricoli e tessili. 
fazenda, sf. invar. Azienda agricola brasiliana. 
Fàzio, Antònio (Alvito 1936-) Economista. Dal 1993 è governatore della Banca d'Italia. 
Fàzio, Fàbio (Savona 1964-) Conduttore televisivo vivace e ironico. Conduttore di Quelli che il calcio... (dal 1993). 
fazióne, sf. Gruppo, partito animato da spirito settario. ~ corrente. 
faziosaménte, avv. In modo fazioso. 
faziosità, sf. L'essere fazioso; atteggiamento fazioso. ~ parzialità, settarismo. 
fazióso, agg. e sm. agg. 1 Intollerante, fanatico, parziale. ~ settario. <> equo. 2 Turbolento, sovversivo. ~ ribelle. <> pacifico, tranquillo. 
sm. Persona faziosa. 
Fazzìni, Pèricle (Grottammare 1913-Roma 1987) Scultore. Tra le opere Ritratto di Ungaretti (1936, Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna) e La Sibilla (1947, New York, Museum of Modern Art). 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)