Enciclopedia

garzóne, sm. 1 Lavoratore subordinato non qualificato. ~ apprendista. 2 Aiutante, inserviente. ~ fattorino. 
gas, sm. Insieme di atomi e di molecole in uno stato di aggregazione che permette loro di muoversi e allontanarsi tendendo a riempire l'intero volume del recipiente in cui siano contenuti. Il termine fu coniato intorno al 1660 dal fiammingo van Helmont (deriva dal greco chaos) per indicare il fluido aeriforme che esce da un corpo in combustione. Un gas a differenza di un vapore non è liquefacibile per sola compressione, essendo al di sopra della propria temperatura critica: occorre perciò anche un forte raffreddamento. Le caratteristiche fondamentali di un gas sono la temperatura, il volume e la pressione: questi parametri sono legati tra loro dall'equazione di stato del gas e cioè dalla legge che descrive il comportamento del gas al variare delle condizioni fisiche imposte; si definisce perfetto o ideale un g. che segue rigorosamente, nel corso di qualunque trasformazione, l'equazione di stato. Usando metodi statistici le proprietà dei gas possono essere intrepretate come valori medi di proprietà meccaniche delle molecole (la temperatura dipende dalla energia cinetica media delle molecole, la pressione esercitata sulle pareti del contenitore è dovuta agli urti delle molecole sulla parete, …). 
gasàre, v. v. tr. 1 Rendere effervescente un liquido. 2 Sottoporre all'azione di gas tossici. 3 Eccitare. ~ entusiasmare. 
v. rifl. Montarsi la testa. ~ esaltarsi. 
gasàto, agg. 1 Che, chi si è montato la testa. ~ infervorato. 2 Gassato, frizzante. ~ effervescente. <> liscio. 
Gascoyne Fiume (800 km) dell'Australia, che nasce dai monti Carnavon e sfocia nell'oceano Indiano. 
gasdinàmica, sf. Aerodinamica dei fluidi compressibili. 
gasdótto, sm. Conduttura per il trasporto di gas dal luogo di produzione ai luoghi di smistamento e di consumo. 
Gasherbrum Massiccio montuoso (8.068 m) del Karakoram, nei pressi del K2. 
Gasherbrum Massiccio montuoso (8.068 m) del Karakoram, nei pressi del K2. 
gasìndio, sm. Persona che era vincolata al re longobardo da un particolare rapporto di soggezione. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)