Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per regione, provincia e giorno

Enciclopedia

inning, sm. invar. Nel baseball, ciascuna delle nove riprese in cui è suddivisa la partita. 
ìnno, sm. 1 Componimento lirico di lode in onore di una divinità, di un santo, di un eroe. ~ carme. 2 Canto patriottico o marziale. ~ celebrazione. 3 Discorso o scritto di carattere laudativo o celebrativo. ~ lode. 
innocènte, agg., sm. e sf. agg. 1 Non colpevole. ~ incolpevole. <> colpevole. 2 Privo di malizia; ignaro, inesperto, semplice. ~ ingenuo. <> smaliziato. quelle parole innocenti lo fecero commuovere. 3 Che dimostra innocenza; casto. ~ candido. <> depravato. 4 Che non nuoce. sembrava un gioco innocente, in realtÓ presentava pericoli elevati. 
sm. e sf. 1 Chi è incolpevole. <> colpevole. 2 Bambino. ~ fanciullo. <> adulto. 3 Persona ingenua. ~ semplicione. 4 Orfanello. ~ trovatello. 
Innocente, L' Romanzo di G. D'Annunzio (1892). Protagonista è Tullio Hermil, marito di Giuliana, che lui tradisce regolarmente con un'amante. Interrotta la difficile relazione con l'amante, Tullio ritrova una breve pace coniugale. Viene però presto assalito dal dubbio che Giuliana lo tradisca con lo scrittore Filippo Arborio. Un trasferimento in campagna sembra riportare la serenità nella sua vita. L'improvvisa rivelazione che Giuliana aspetta un figlio da Filippo Arborio getta Tullio nell'angoscia. Egli sa di essere il colpevole del tradimento, ma non riesce ad accettare la situazione. Poiché ritiene che il bambino sia un ostacolo alla propria felicità, Tullio decide di uccidere l'innocente. Risultato agghiacciante dell'applicazione di una teoria perversa. Il protagonista non è che una nuova incarnazione della figura del superuomo, tema che si mescola al desiderio di rigenerazione e a una contorta analisi psicologica, di ispirazione dostoevskiana. 
innocenteménte, avv. In modo innocente; castamente, ingenuamente, puerilmente. ~ candidamente. 
Innocènti, Adriàna (Forlì 1926-) Attrice italiana. Capace interprete di teatro si è distinta in particolare ne Il gabbiano di Cechov (1984) e ne l'Erodiade di Testori (1984 e 1995). 
Innocènti, Ferdinàndo (Pescia 1891-Varese 1966) Fondatore nel 1933 dell'omonima società automobilistica. 
innocentìno, sm. Chi finge innocenza mascherando malizia. 
innocentìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Chi, relativamente a un processo, propende per l'innocenza dell'imputato. 
innocènza, sf. 1 L'essere innocente; purezza, ingenuità, candore, integrità. ~ semplicità. <> furbizia. 2 Non colpevolezza. ~ incolpevolezza. <> colpevolezza. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)