Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per regione, provincia e giorno

Enciclopedia

innocènza, sf. 1 L'essere innocente; purezza, ingenuità, candore, integrità. ~ semplicità. <> furbizia. 2 Non colpevolezza. ~ incolpevolezza. <> colpevolezza. 
Innocenza di padre Brown, L' Racconto di G. K. Chesterton (1911). 
Innocènzo Nome di papi. 
Innocenzo I 
(Albano-Roma 417) Santo. Papa tra il 401 e il 417 sotto le invasioni barbariche affermò con vigore la supremazia del vescovo di Roma sulle altre chiese e appoggiò Sant'Agostino nella disputa sulla grazia contro Pelagio e Celestio. 
Innocenzo II 
(Roma ?-1143) Gregorio Papareschi, fu papa dal 1130. Si scontrò con gli antipapi Anacleto II e Vittore IV, e riuscì a insediarsi a Roma solo nel 1139. 
Innocenzo III 
(Anagni 1160-Perugia 1216). Giovanni Lotario dei conti di Segni divenne papa come Innocenzo III succedendo a Celestino III nel 1198. Esperto giurista e teologo, riformò la chiesa portandola all'apice della sua potenza nel medioevo. Affermò la superiorità del papato sul potere laico imperiale. Alla morte di Enrico VI aiutò l'elezione di Ottone di Germania (1209) che successivamente scomunicò appoggiando l'elezione di Federico II, re di Sicilia (1212). Lottò contro le eresie organizzando tribunali dell'Inquisizione. Proclamò la crociata contro gli albigesi. Indisse il IV concilio Lateranense, nel corso del quale proclamò una nuova crociata in Terrasanta. 
Innocenzo IV 
(Genova 1195?-Napoli 1254) Papa dal 1243. Contrastò gli svevi, Federico II e i suoi figli Corrado IV e Manfredi. 
Innocenzo V 
(Champagny-en-Vanoise 1224?-Roma 1276) Pietro di Tarantasia, fu papa nel 1276, ma solo per pochi mesi. 
Innocenzo VI 
(Monts-lez-Beyssac 1295?-Avignone 1362) Stefano Aubert, fu papa ad Avignone dal 1352. Mandò l'Albornoz per restaurare la sovranità papale in Italia. 
Innocenzo VII 
(Sulmona 1336-Roma 1406) Cosimo de' Migliorati, papa a Roma dal 1404, durante lo scisma d'occidente. 
Innocenzo VIII 
(Genova 1432-Roma 1492) Giovanni Battista Cybo, papa dal 1484. Nel 1485 e 1486 sostenne la congiura dei baroni contro Ferdinando I d'Aragona. Il suo legame con Lorenzo il Magnifico gli fece nominare il figlio tredicenne di quest'ultimo, Giovanni (futuro Leone X), cardinale. 
Innocenzo IX 
(Bologna 1519-Roma 1591) Giovanni Antonio Facchinetti, fu papa nel 1591, ma solo per due mesi. 
Innocenzo X 
(Roma 1574-1655) Giovanni Battista Pamphili, fu papa dal 1644. Cardinale dal 1629, mantenne l'autonomia dello stato della chiesa cercando di rafforzarlo. Protesse inoltre numerosi artisti. 
Innocenzo XI 
(Como 1611-Roma 1689) Benedetto Odescalchi, papa dal 1676. Si oppose al lusso e al nepotismo nella chiesa, e riuscì a coalizzare gli stati europei contro l'avanzata turca. 
Innocenzo XII 
(Spinazzola 1615-Roma 1700) Antonio Pignatelli, papa dal 1691. Fece sue le direttive di Innocenzo XI contro il nepotismo, e nel 1699 condannò quietismo e giansenismo. 
Innocenzo XIII 
(Poli 1655-Roma 1724) Michelangelo Conti, papa dal 1721. L'anno successivo rinnovò la condanna contro il giansenismo. 
innocuità, sf. L'essere innocuo. 
innòcuo, agg. 1 Che non nuoce. ~ inoffensivo. <> dannoso. 2 Buono, mansueto. ~ mite. <> aggressivo. 
innodìa, sf. 1 Il canto degli inni religiosi. 2 L'insieme degli inni. 
innografìa, sf. L'arte e la tecnica del comporre inni. 
innògrafo, sm. Colui che scrive inni. 
innologìa, sf. Scienza che si occupa dell'aspetto letterario degli inni. 
innominàbile, agg. 1 Non nominabile per riguardo alla decenza, alla morale. ~ nefando. <> degno. 2 Non nominabile a causa di superstizione. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)