Novità del sito: Elezioni politiche, i candidati (con relativo curriculum) del tuo collegio

Enciclopedia

laràrio, sm. Sacello ricavato da una nicchia della parete, solitamente decorato, nel quale, nell'antica Roma, erano custoditi i lari. 
Larciàno Comune in provincia di Pistoia (6.063 ab., CAP 51036, TEL. 0573). 
Lardàro Comune in provincia di Trento (165 ab., CAP 38080, TEL. 0465). 
lardellàre, v. tr. 1 Condire con lardelli. 2 Riempire. ~ farcire. 3 Ungere. ~ imbrattare. 4 Costellare. ~ disseminare. 
lardellatùra, sf. Operazione del lardellare. 
lardèllo, sm. Pezzetto di lardo. 
Larderel, Francésco Giàcomo (Vienne 1789-Firenze 1858) Industriale francese. Nel 1818 si trasferì in Toscana, dove iniziò l'estrazione di acido borico dai lagoni di Montecerboli. 
Larderèllo Frazione di Pomarance, in provincia di Pisa, in Toscana, posto nell'alto bacino del Cecina a 390 m di altezza. È un importante centro dell'industria che sfrutta i soffioni boraciferi. 
Lardiràgo Comune in provincia di Pavia (971 ab., CAP 27016, TEL. 0382). 
làrdo, sm. Strato di adipe sottocutaneo del maiale, conservato salato o affumicato per uso cucina. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)