Novità del sito: Mappe antiche

Enciclopedia

lebbróso, agg. e sm. agg. 1 Che è affetto di lebbra. 2 Scalcinato. 
sm. Chi è affetto di lebbra. 
Lebesgue, Henri (Beauvais 1875-Parigi 1941) Matematico francese. Diede importanti contributi all'analisi nel campo della misura, dell'integrazione e delle serie trigonometriche. 
lebète, sm. Grande recipiente, generalmente di bronzo, con il quale nell'antichità classica si conservava e si scaldava l'acqua, si cuocevano le vivande e si eseguivano abluzioni. 
Leblanc, Maurice (Rouen 1864-Perpignan 1941) Romanziere. Tra le opere Arsenio Lupin ladro-gentiluomo (1907). 
Lebrun, Albert (Mercy-le-Haut 1871-Parigi 1950) Politico francese. Di ideologia radicale, fu presidente della repubblica dal 1932 al 1940, quando fu dichiarato decaduto dal regime di Vichy. 
lecanomanzìa, sf. Metodo di divinazione, il cui uso risale ai babilonesi, che consiste nel mescolare in un recipiente ingredienti diversi (di solito acqua e olio) e nell'interpretare i loro movimenti. 
lecànora, sf. Genere di Licheni crostosi della famiglia delle Lecanoracee, ordine delle Lecanorali, che si trovano comunemente su cortecce e pietre. Si ritiene che la manna con la quale si nutrirono gli ebrei nel deserto fosse costituita da pezzi di tallo delle Lecanora esculenta
leccacùlo, sm. e sf. Chi, allo scopo di trarne vantaggio, mostra servilismo e adulazione nei confronti di qualcuno. ~ leccapiedi. 
lécca-lécca, sm. invar. Specie di caramella piatta sostenuta da una stecca. 
leccaménto, sm. Modo e atto del leccare. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)