Enciclopedia

Madònna dél Sàsso Comune in provincia di Verbano-Cusio-Ossola (417 ab., CAP 28010, TEL. 0322). 
Madònna dell'Ólmo Centro del Piemonte, frazione del comune di Cuneo, che, durante la guerra di successione austriaca, fu teatro di un sanguinoso scontro tra le truppe austro-piemontesi di Carlo Emanuele III e i franco-spagnoli vinto da questi ultimi (30 settembre 1744). 
Madònna di Campìglio Centro del Trentino Alto Adige (1.524 m d'altezza), frazione di Pinzolo, in provincia di Trento, elegante stazione di villeggiatura. 
madonnàro, sm. Chi dipinge immagini della Madonna o di santi spesso sui selciati delle strade. 
madonnìna, sf. dim. e vezz. 1 Piccola immagine della Vergine. 2 Donna che sembra timida e modesta, ma in realtà non lo è. 
madóre, sm. Umidità del corpo, inizio di sudorazione. 
madornàle, agg. Molto grande, spropositato. ~ macroscopico. <> insignificante. 
madornalità, sf. Enormità. 
Madras Città (3.300.000 ab) indiana, capitale dello stato federale Tamil Nadu e porto commerciale nel golfo del Bengala, a partire dal quale esporta cotone, arachidi, pelli, cuoio, tabacco e magnesio. Principale centro commerciale dell'India meridionale è sede di industrie tessili (cotone, seta), alimentari (zucchero, olio), conciarie, metallurgiche, meccaniche, chimiche e della gomma. È anche nodo ferroviario con linee dirette per Bombay, Calcutta e Colombo; sede di un aeroporto, dell'università di Madras, di numerosi istituti di ricerca, di un osservatorio meteorologico e del museo cittadino che contiene rilievi buddhisti. Di interesse la chiesa anglicana di Santa Maria (XVII sec.) e la cattedrale cattolica di San Thomé che racchiude, secondo la tradizione, la tomba dell'apostolo San Tommaso. Fondata nel XVII sec., fu scalo della Compagnia delle Indie. Più volte occupata dai francesi e riconquistata dagli inglesi, dal 1767 al 1769 venne occupata dal ragià di Mysore. Successivamente rimase possedimento britannico fino all'indipendenza dell'India. 
madràs, sm. invar. Tessuto di cotone, leggero e trasparente, a righe o quadri di colori vivaci, di origine indiana, usato per abbigliamento o arredamento. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)