Novità del sito: Elezioni politiche, i candidati (con relativo curriculum) del tuo collegio

Enciclopedia

Madònna di Campìglio Centro del Trentino Alto Adige (1.524 m d'altezza), frazione di Pinzolo, in provincia di Trento, elegante stazione di villeggiatura. 
madonnàro, sm. Chi dipinge immagini della Madonna o di santi spesso sui selciati delle strade. 
madonnìna, sf. dim. e vezz. 1 Piccola immagine della Vergine. 2 Donna che sembra timida e modesta, ma in realtà non lo è. 
madóre, sm. Umidità del corpo, inizio di sudorazione. 
madornàle, agg. Molto grande, spropositato. ~ macroscopico. <> insignificante. 
madornalità, sf. Enormità. 
Madras Città (3.300.000 ab) indiana, capitale dello stato federale Tamil Nadu e porto commerciale nel golfo del Bengala, a partire dal quale esporta cotone, arachidi, pelli, cuoio, tabacco e magnesio. Principale centro commerciale dell'India meridionale è sede di industrie tessili (cotone, seta), alimentari (zucchero, olio), conciarie, metallurgiche, meccaniche, chimiche e della gomma. È anche nodo ferroviario con linee dirette per Bombay, Calcutta e Colombo; sede di un aeroporto, dell'università di Madras, di numerosi istituti di ricerca, di un osservatorio meteorologico e del museo cittadino che contiene rilievi buddhisti. Di interesse la chiesa anglicana di Santa Maria (XVII sec.) e la cattedrale cattolica di San Thomé che racchiude, secondo la tradizione, la tomba dell'apostolo San Tommaso. Fondata nel XVII sec., fu scalo della Compagnia delle Indie. Più volte occupata dai francesi e riconquistata dagli inglesi, dal 1767 al 1769 venne occupata dal ragià di Mysore. Successivamente rimase possedimento britannico fino all'indipendenza dell'India. 
madràs, sm. invar. Tessuto di cotone, leggero e trasparente, a righe o quadri di colori vivaci, di origine indiana, usato per abbigliamento o arredamento. 
madrasa, sf. Nei paesi islamici scuola superiore per l'insegnamento delle scienze teologico-giuridiche. 
màdre, agg. e sf. agg. Che ha figli. 
sf. 1 Genitrice di figli con funzione educativa. ~ mamma. diventer una madre tenera e affettuosa. 2 Appellativo riservato alle suore che rivestono particolari cariche in convento. ~ monaca, religiosa. la madre superiora. 3 Causa. ~ origine, sorgente. <> effetto. la madre del sapere la curiosit

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)