Enciclopedia

Mandragola, La Commedia di N. Machiavelli (1518). La vicenda rappresentata riguarda l'amore impossibile di un giovane, Callimaco, per la bella Lucrezia, moglie dell'avvocato Nicia. Poiché Nicia è angustiato dal non avere figli, facendosi passare per medico famoso, Callimaco gli fa credere che il problema si potrà risolvere facendo bere a Lucrezia una magica pozione di mandragola, che però ha un effetto perverso: chi avrà per primo rapporti con Lucrezia è destinato a morire. Travestendosi, Callimaco fa l'amore con Lucrezia e ne diventa successivamente l'amante. L'opera è considerata un capolavoro letterario. La comicità di Machiavelli è amara, il suo mondo pare dominato dalla legge dell'astuzia e dell'inganno. Una visione pessimistica delle cose umane simile a quella che si può riscontrare nel Principe
Mandragolo, Il Romanzo di L. Santucci (1979). 
Mandrake Personaggio dei fumetti che rappresenta un abile illusionista che combatte i cattivi assieme al negro Lothar, indossando frac, mantello, bastone e cilindro. Fu creato da L. Falk e P. Davis nel 1934. 
mandratùra, sf. Metodo di concimazione naturale dei pascoli consistente nel farvi pernottare il bestiame bovino in modo che le deiezioni si accumulino direttamente sul terreno. 
màndria, o màndra, sf. 1 Branco di animali di grossa taglia. ~ armento. 3 Massa disordinata di persone. ~ folla, orda. 
mandriàno, sm. Custode della mandria. ~ bovaro. 
mandrìllo, sm. Genere di scimmie catarrine cinocefale, appartenenti all'ordine dei Primati, con taglia media, muso canino e coda corta. La specie più rappresentativa, Paio sphynx, è alto circa un metro, con guance azzurre, mentre il naso e le parti nude della cute sono rosso turchine. Presente nelle foreste pluviali dell'Africa centrale, si nutre di erbe e di animali di piccola taglia. 
mandrìno, sm. 1 Asta metallica cilindrica usata per allargare fori. 2 Attrezzo di macchina utensile utilizzato come supporto al pezzo in lavorazione. 
Mandriòli Passo (1.173 m) dell'Appennino Tosco-Emiliano. 
mandrìta, sm. (pl.-i) In oriente, religioso che abita in una mandra. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)