Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Manganèlli, Giórgio (Milano 1922-1990) Narratore. Tra le opere La letteratura come menzogna (1967) e Agli dei ulteriori (1972). 
manganèllo, sm. Altro nome di randello. ~ sfollagente. 
manganése, sm. Elemento chimico con simbolo Mn, numero atomico 25, peso atomico 54,95. È molto diffuso in natura sotto forma di silicati e in molti minerali come pirolusite (MnO2) e rodocrosite (MnCO3). In metallurgia è utilizzato in lega con il ferro, migliorando le caratteristiche di resistenza e durezza degli acciai, e i suoi composti sono utilizzati nell'industria vetraria, farmaceutica e della ceramica. 
mangànico, agg. (pl. m.-ci) 1 Relativo all'acido di formula H2MnO4. 2 Impropriamente, dell'ossido acido MnO3, dell'ossido Mn2O3 e dei sali di manganese trivalente. 
manganìna, sf. Lega di rame contente manganese al 15-20% e nichel al 2-5%. Dal momento che la sua conducibilità elettrica è pochissimo influenzata dalla temperatura, viene utilizzata nella costruzione di resistori. 
manganìsmo, sm. Intossicazione da manganese. 
manganìte, sf. Ossido idrato di manganese dai cristalli prismatici monoclini di colore grigio-nero, utilizzato per l'estrazione della manganese. Ha formula MnO(OH). 
màngano, sm. 1 Grosso torchio utilizzato per lisciare i tessuti di lino. 2 Grossa macchina usata per stirare la biancheria. 3 Antica macchina da guerra. 
Màngano, Silvàna (Roma 1930-Madrid 1989) Attrice cinematografica, tra le più note dive degli anni '50, interpretò ruoli brillanti e drammatici. Tra i principali film, Riso amaro (1949), L'oro di Napoli e Mambo (1954), La grande guerra (1959), Teorema (1968), Morte a Venezia (1971), Lo scopone scientifico (1972), Gruppo di famiglia in un interno (1974), Oci Ciornie (1987). 
Mangascià (1861-Ancober 1907) Ras abissino. Nel 1895-1896 si oppose alla penetrazione italiana in Etiopia. Contese il trono a Menelik, ma venne battuto nel 1899. 
mangeréccio, agg. (pl. f.-ce) Buono a mangiarsi. ~ commestibile. <> immangiabile. 
mangerìa, sf. Illecito guadagno. 
màngia, sm. Persona che incute paura. 
mangiàbile, agg. Che si può mangiare. 
mangiadìschi, sm. invar. Giradischi portatile. 
mangiafùmo, agg. invar. Candela che serve a disperdere il fumo in una stanza. 
mangianàstri, sm. invar. Apparecchio per l'ascolto di registrazioni effettuate su nastri magnetici contenuti in apposite cassette. 
mangiapàne, sm. e sf. invar. Persona inetta, capace solo di mangiare. ~ parassita. 
mangiaprèti, sm. e sf. invar. 1 Chi odia i preti. 2 Anticlericale. 
mangiàre, sm. e v. sm. 1 L'atto del mangiare. 2 Ciò che si mangia. ~ cibo, pietanza, vivanda. avevano preparato un mangiare da re
v. tr. 1 Prendere il cibo per portarlo alla bocca, masticarlo e inghiottirlo. ~ alimentarsi. <> digiunare. mangiarsi il fegato, crucciarsi, disperarsi. 2 Sperperare. ~ dilapidare. <> risparmiare, accumulare. si mangiato tutta la dote. 3 Consumare. ~ corrodere. la ruggine mangia gli oggetti di ferro
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)