Enciclopedia

mangiaùfo, sm. e sf. invar. Chi vive alle spalle altrui. 
mangìme, sm. Il cibo che si dà agli animali. 
mangióne, sm. Chi mangia eccessivamente. ~ ghiottone. 
mangiucchiàre, v. tr. Mangiare poco. ~ piluccare. <> divorare. 
màngo, sm. Pianta arborea appartenente alla famiglia della Anacardiacee. Di origine malese è coltivata in tutti i climi tropicali per il frutto gustoso, dolce e saporito (drupe). Le foglie sono lanceolate e sempreverdi, i fiori rossicci. 
Màngo Comune in provincia di Cuneo (1.348 ab., CAP 12046, TEL. 0141). 
Mangóne Comune in provincia di Cosenza (1.705 ab., CAP 87050, TEL. 0984). 
mangòsta, o mangostàno, sf. o sm. 1 Nome volgare della Garcinia mangostana, un albero tropicale della famiglia delle Guttifere dai frutti che sono bacche commestibili. 2 Il frutto della mangosta. 
mangròvia, o mangròva, sf. Tipo di vegetazione delle zone tropicali, caratterizzata da radici che escono dall'acqua. 
mangùsta, sf. Mammifero carnivoro appartenente alla famiglia dei Viverridi; in particolare il nome è usato per indicare l'icneumone o mangusta africana. Di dimensioni modeste, divora piccoli animali, in particolare anfibi e rettili; golosa di uova, era venerata nell'antico Egitto perché divorava le uova di coccodrillo. Molto intelligente e veloce, è facilmente addomesticabile e viene usata dall'uomo per cacciare i topi e i serpenti (contro il veleno di questi ultimi sembrano essere immunizzate). Tra le specie più note vi sono: l'herpestes mungo, l'herpestes fasciatus o mangusta zebrata (vive nell'Africa centrale). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)