Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Marcarìa Comune in provincia di Mantova (7.187 ab., CAP 46010, TEL. 0376). 
marcassìte, sf. Solfuro di ferro, di composizione chimica uguale a quella della pirite, che si presenta però in noduli di struttura raggiata o in cristalli tabulari rombici di colore giallo-bronzo. 
marcatèmpo, sm. invar. 1 Dispositivo di controllo che segna il tempo destinato a un'operazione. 2 Chi è addetto a rilevare i tempi di lavorazione. 
marcàto, agg. 1 Contrassegnato con marca. 2 Ben distinto. 
marcatóre, sm. (f.-trìce) Chi marca. 
marcatùra, sf. Il marcare. 
Marceau, Marcel (Strasburgo 1923-) Mimo francese. Interpretò Jardin public e Les matadors, ridando vita al personaggio di Bip, buffo e patetico interprete della vita quotidiana. 
Marcedùsa Comune in provincia di Catanzaro (727 ab., CAP 88050, TEL. 0961). 
Marcel Proust e i segni Opera di critica letteraria di G. Deleuze (1964). 
Marcel, Étienne (1316?-Parigi 1358) Politico francese. Animò la rivolta della borghesia cittadina contro il delfino Carlo durante la guerra dei cent'anni, nel 1356. Perdette il seguito dei parigini quando si appoggiò a Carlo II di Navarro (alleato degli inglesi) e in seguito fu ucciso. 
Marcel, Gabriel (Parigi 1889-1973) Filosofo. Tra le opere Essere e Avere (1935) e Il mistero dell'essere (1952). 
Marcellìna Comune in provincia di Roma (5.175 ab., CAP 00010, TEL. 0774). 
Marcellinàra Comune in provincia di Catanzaro (1.986 ab., CAP 88044, TEL. 0961). 
Marcellìno (?-Roma 304) Santo, papa dal 296 come successore di papa Caio. Fu martire sotto Diocleziano. 
Marcellino pane e vino Film drammatico, spagnolo (1955). Regia di Ladislao Vajda. Interpreti: Pablito Calvo, Rafael Rivelles, Antonio Vico. Titolo originale: Marcellino pan y vino 
Marcèllo Nome di papi. 
Marcello I 
(?-309) Santo e papa dal 308. 
Marcello II 
(Montepulciano 1501-Roma 1555) Marcello Corvini, cardinale e promotore del concilio di Trento. Nel 1555 fu papa per venti giorni. 
Marcèllo, Benedétto (Venezia 1686-Brescia 1739) Compositore e scrittore. Di illustre famiglia, affiancò all'attività artistica quella di magistrato. Il suo capolavoro in campo musicale è l'Estro poetico armonico (1724-1726), cinquanta salmi per voci e strumenti su temi derivanti dal repertorio liturgico. Questo ciclo di composizioni, che hanno la struttura della cantata, rivela un musicista di notevole equilibrio e chiarezza compositiva, che si cimenta in un genere insolito per il panorama musicale italiano. Le cose migliori sono da individuare nelle parti strumentali mentre nelle parti declamate non sempre traspare la stessa felicità di scrittura. Scrisse più di 300 cantate, oratori, madrigali e sonate. In campo letterario, l'opera più nota è il libretto satirico Il teatro alla moda (1720), nel quale descrisse e mise in ridicolo le consuetudini operistiche del proprio tempo. 
Marcèllo, Lorènzo (1603-1656) Capitano della flotta di Venezia, fu posto alla difesa di Candia. In seguito batté i turchi ai Dardanelli. 
Marcèllo, Màrco Clàudio (270 ca.-Venusia 208 a. C.) Console romano per ben cinque volte. Nel 222 a. C. sconfisse a Casteggio i galli insubri. Dal 216 a. C. lottò contro Annibale in Italia. Nel 211 a. C. pose d'assedio Siracusa, difesa da Archimede, e riuscì a conquistarla. 
Marcello Marco Claudio 
(42-23 a. C.) Nipote e genero di Augusto. Suo designato successore, morì giovanissimo e venne sepolto nel suo mausoleo. L'imperatore gli dedicò l'omonimo teatro. 
Marcèllo, Tegalliàno (717-726) Politico veneziano. Fu il secondo doge di Venezia. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)