Enciclopedia

Ansedònia Località toscana della provincia di Grosseto, sul mar Tirreno, famosa per le rovine etrusche e romane. A piedi del colle si trova l'antica Cosa, mentre a est della piccola baia si trova la Tagliata etrusca. 
Ansèlmi, Tìna (Castelfranco Veneto 1927-) Esponente politica prima della DC e poi del PPI. È stata la prima donna ministro in Italia (ministro del lavoro dal 1976 al 1978 e ministro della sanità dal 1978 al 1979). Fu presidente della commissione parlamentare sulla loggia P2 dal 1981 al 1985. 
anselmìno, sm. Moneta di mistura e poi d'argento coniata nel XVI-XVII sec. a Mantova. 
Ansèlmo da Campióne (XII-XIII sec.) Architetto e scultore. Tra le opere il pontile con scene della Passione di Cristo (1160-1180, Modena, Duomo). 
Ansèlmo da Lùcca (Milano 1035?-Mantova 1086) Vescovo di Lucca (1073). Sostenne il movimento patarino e appoggiò Gregorio VII nella lotta per le investiture. 
Ansèlmo d'Aòsta (Aosta 1033-Canterbury 1109) Santo, dottore della chiesa, arcivescovo di Canterbury. Tra i fondatori della scolastica, rifacendosi a Sant'Agostino e in opposizione a Roscellino e Gaunilone, sostenne la concretezza delle idee e la possibilità di dimostrare, per via razionale, l'esistenza della natura divina (prova ontologica). Tra le sue opere Monologium, Proslogium
anser, sm. invar. Genere di Uccelli Anseriformi della famiglia degli Anatidi comprendente, tra l'altro, anche l'oca selvatica, dalla quale è derivata l'oca domestica. 
ansèridi Anatine. 
Anserifòrmi Ordine di Uccelli carenati acquatici caratterizzati da piedi palmati, becco largo con lamelle cornee ai lati e piumaggio ricco. 
anserìno, agg. Di oca, simile a oca. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)