Enciclopedia

Antares Stella appartenente alla classe di stelle denominate supergiganti rosse; è dotata di una luminosità superiore a tutte le altre con le quali costituisce la costellazione dello Scorpione. Ha una magnitudine 1,2. 
antàrtica, corrènte Corrente marina, dovuta all'azione dei venti di ponente, che parte dall'Antartide e poi, con movimento ascensionale, raggiunge le coste sudoccidentali di Africa, America e Australia. Genera le correnti del Benguela, delle Falkland, del Perù e di capo Horn. 
antàrtico, agg. e sm. agg. Concernente la regione intorno al Polo Sud. ~ australe. <> artico. 
sm. Il Polo Sud e la zona geografica intorno a esso. 
Antàrtico, mare Glaciàle Mare dell'emisfero australe che circonda il polo antartico, chiamato anche oceano Antartico; è formato dalle acque degli oceani Atlantico, Pacifico e Indiano, ma da queste si differenzia per le particolarità chimico-fisiche (temperatura, salinità, densità); include i mari di Ross, Amundsen, Bellingshausen, Weddel, Dumont e d'Urville. Nei pressi della costa dell'Antartide la sua larghezza varia dai 1.800 ai 3.600 km e si riduce a 960 km nel canale di Drake. 
Antàrtide Continente non abitato che si estende attorno al Polo Sud, quasi tutto incluso nel Circolo Polare Artico, formato da un numero di isole grandi e piccole poste intorno a una terra ad altopiano; la sua superficie, comprese le isole e la banchisa di ghiaccio (ice-shelf), è di 14.107.637 km2, senza l'ice-shelf è di 13.176.727 km2
Una prima sommaria conoscenza del continente deriva dalle spedizioni navali di James Weddel (1823) e John Biscol (1832). Le spedizioni verso l'interno portarono Ernest Shackleton (1908) a 88° 23' di latitudine sud, e il norvegese Roald Amundsen fino al Polo Sud. Anche Robert Scott, esploratore inglese, raggiunse il Polo (12 gennaio 1912) ma morì insieme ai suoi compagni durante il ritorno. Nel 1990 Reinhold Messner e Arved Fuchs percorsero, per la prima volta a piedi, circa 3.500 km in tre mesi. 
È bagnato dalle acque meridionali degli oceani Atlantico, Pacifico e Indiano. La penisola antartica, montuosa, è la più grande delle diramazioni continentali; si prolunga verso l'America meridionale ed è l'estrema propaggine della catena Andina. Le maggiori rientranze sono quelle del mare di Ross e del mare di Weddel; la linea che congiunge queste due insenature, divide l'Antartide in orientale e occidentale. La parte orientale, che è la più consistente, è costituita da un enorme altopiano di arenarie a strati orizzontali, poste su una base di gneiss di epoca archeozoica e paleozoica. Sono presenti imponenti coni vulcanici, tra cui il monte Erebus (3.794 m). Anche l'Antartide occidentale consta di un elevato altopiano che, nella zona della Terra di Marie Byrd, supera i 4.000 m. Il clima è abbastanza omogeneo; le basse temperature (sottozero in estate, scendono anche a-80 °C in inverno) sono responsabili del regime di alta pressione sulla massa continentale; al contrario, le zone periferiche, per l'influenza mitigatrice dell'oceano, presentano temperature più alte e pressioni più basse. Il continente è perennemente ricoperto da un mantello di ghiaccio (inlandis), per cui la terraferma è quasi completamente nascosta; questa calotta si prolunga fino ai mari vicini sotto forma di immense lingue di ghiaccio; è qui che si staccano gli iceberg, che poi vengono spinti a nord dalle correnti. L'Antartide è suddivisa in settori di differente influenza politica. La sezione continentale compresa tra il parallelo di 60° latitudine sud, i meridiani di 20° e 80° di longitudine ovest, le Orcadi Australi, le Shetland Australi, la Georgia del Sud e le Sandwich Australi appartengono alla Gran Bretagna, la Ross Dependency, compresa tra 160° longitudine est e 150° ovest, alla Nuova Zelanda. Il territorio antartico australiano, compreso tra 160° e 45° di longitudine est (tranne la Terra Adelia che è della Francia) e le isole Macquarie, Heard e McDonald, sono sotto il dominio dell'Australia, le isole Marion e Principe Edoardo della Repubblica sudafricana, la Terres Australes et Antarctiques Françaises (cioè gli arcipelaghi delle Kerguelen e di Crozet, le isole San Paolo e Nuova Amsterdam e la Terra Adelia, situate a sud del 60° parallelo e fra i meridiani di 136° e 142° est) della Francia, le isole Bouvet e Pietro I e il settore tra 20° longitudine ovest e 45° longitudine est (terra della Regina Maud) della Norvegia. Gli Usa detengono il settore compreso tra 150° e 80° di longitudine ovest; il Cile reclama il settore delimitato dai meridiani di 53° e 90° di longitudine ovest e l'Argentina il territorio compreso tra i meridiani di 25° e 74° ovest oltre la Georgia del Sud. Il Trattato internazionale sull'Antartide ha bloccato la divisione territoriale permettendo solo attività di ricerca e pacifiche; oggi sono attive molte stazioni scientifiche, tra cui una italiana. Con la ratifica del Giappone (1998) del Trattato dell'Antartico e di un suo protocollo siglato nel 1991, è entrato in vigore il divieto di estrazione di minerali dall'Antartide, a sud del sessantesimo parallelo. 
ante- Prefisso indicante una precedenza nel tempo o nello spazio. 
ànte, avv. Prima. 
ànte, avv. Prima. 
antebèllico, agg. Prebellico. 
antecambrìano, agg. Precambriano. ~ archeozoico. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)