Enciclopedia

antèla, sf. Infiorescenza composta dai fiori portati da peduncoli. 
Antèlami, Benedétto (circa 1150-1230 o 1233) Architetto e scultore lombardo, esponente significativo del momento di passaggio dal romanico al gotico. Tra le sue opere, la Deposizione (1178, duomo di Parma); non attribuibili con certezza sono i rilievi del portale mediano della facciata di Sant'Andrea a Vercelli (1225 circa). 
Antelào Monte (3.264 m) del Cadore, nelle Alpi Orientali (Dolomiti d'Ampezzo). 
antélice Prolungamento verso il capo dell'elice, la parte più esterna del padiglione auricolare. 
antèlio, sm. Fenomeno luminoso che produce un'immagine bianca, quella del Sole, sul cerchio parelico, in direzione opposta a quella dell'astro. È facilmente visibile ad alta quota, in quanto la superficie ricoperta di neve e l'atmosfera formano una specie di sistema ottico che crea l'immagine del Sole, osservabile insieme al Sole stesso. 
antelucàno, agg. Che precede la luce del giorno. ~ buio, notturno. <> diurno, crepuscolare. 
antemàrcia, agg. e sm. Che, chi era iscritto al partito fascista prima della marcia su Roma del 28 ottobre 1922. 
Antèmio Procòpio (?-Roma 472) Imperatore romano d'occidente dal 467 al 472, genero di Marciano. Il genero Ricimero lo assediò e lo uccise a Roma. 
antemuràle, sm. 1 Opera di difesa esterna di un porto, per ripararne l'imboccatura dalle onde provenienti dal largo. 2 Fortezza o luogo periferico di difesa contro aggressioni o invasioni, posto ai confini di uno stato. 
antenàto, sm. Progenitore. ~ avo. <> discendente. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)