Enciclopedia

Morse, Samuel Finley Breese (Charlestown 1791-New York 1872) Inventore statunitense. Prese spunto dalle scoperte di A. M. Ampère sull'elettromagnetismo per realizzare il telegrafo nel 1837. Sviluppò il codice omonimo e nel 1844 inviò il primo messaggio in alfabeto Morse da Washington a Baltimora. Nell'alfabeto Morse ogni carattere è abbinato a una sequenza univoca di punti e linee, separati da pause, trasmessi sotto forma di impulsi elettrici di lunga (linea) o breve (punto) durata. 
Morsèlli, Guìdo (Bologna 1912-Varese 1973) Romanziere. Tra le opere Divertimento 1889 (postumo, 1975) e Dissipatio H. G. (postumo, 1977). 
morsétto, sm. 1 Piccola morsa per stringere, bloccare. ~ morsa. 2 Dispositivo usato per collegare conduttori elettrici. ~ cavallotto. 
morsicàre, v. tr. Mordere leggermente con piccoli morsi. ~ azzannare. 
morsicatùra, sf. L'azione del morsicare e il segno che ne risulta. 
morsicchiàre, v. tr. Mangiare a piccoli morsi. 
mòrso, sm. 1 L'atto del mordere e il segno che ne risulta. il morso del cane non sembrava guarire. 2 Boccone, pezzo di cibo. 3 Tipo di imboccatura che si mette in bocca ai cavalli e a cui si attaccano le redini. mettere il morso a qualcuno, dominarlo, assoggettarlo. 
morsùra, sf. Sottoporre lastre di metallo all'azione del mordente, per fare incisioni. 
mòrta, sf. Alveo fluviale abbandonato. 
mortadèlla, sf. Salume di carne suina, tipico di Bologna. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)