Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

Nardìni, Brùno (Scarperia, Firenze 1921-1990) Poeta italiano. Nelle sue opere, di ispirazione religiosa, partì da esperienze autobiografiche per poi proiettarsi nell'espressione di concetti universali. Si ricordano Variazione nel sangue (1950), Via San Leonardo (1959), Ballata (1967) e Il dono degli dei (1971). 
nàrdo, sm. Nome di varie piante profumate, tra cui la lavanda. 
Nardò Comune (30.500 ab., CAP 73048, TEL. 0833) in provincia di Lecce. Le principali risorse sono l'agricoltura (prodotti ortofrutticoli, tabacco, olive, vite) e l'artigianato (ferro battuto). Fu città romana e quindi bizantina e divenne poi ducato nel XVI sec. Di interesse il duomo (XIII sec.) 
Nàrdo di Cióne (Morto a Firenze 1366) Pittore. Tra le opere Giudizio, Inferno e Paradiso (1350-1355, Firenze, Santa Maria Novella, Cappella Strozzi). 
Nardodipàce Comune in provincia di Vibo Valentia (1.610 ab., CAP 88020, TEL. 0963). 
Narenta Fiume (218 km) della Bosnia Erzegovina. Nasce dalle Alpi Dinariche e sfocia nel mar Adriatico. 
Narew Fiume (476 km) dell'Europa orientale. Nasce in Bielorussia e confluisce nel fiume Bug in Polonia. 
narghilè, sm. Pipa orientale nella quale il fumo aspirato passa prima all'interno di un recipiente con acqua profumata. 
nàri, sf. pl. Narici. 
narìce, sf. Ciascuna delle due aperture del naso attraverso le quali l'aria penetra nelle vie respiratorie. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)