Novità del sito: Mappe antiche

nizzàrdo, agg. Relativo o abitante a Nizza, in Francia. 
Nkam, Alto Dipartimento (113.000 ab.) del Camerun occidentale, sul versante sudorientale dei monti Mamboutos. Capoluogo Bafang. 
Nkongsamba Città (87.000 ab.) del Camerun, nel litorale, sul fiume Senaga. Capoluogo del dipartimento di Mungo. 
Nkrumah, Kwame (Nkroful 1909-Bucarest 1972) Politico africano. Tra i capi storici del nazionalismo, dal 1957 fu presidente della repubblica del Ghana, ma nel 1966 fu destituito da un colpo di stato. 
NMR Sigla di Nuclear Magnetic Resonance (risonanza magnetica nucleare). 
NMR Sigla di Nuclear Magnetic Resonance (risonanza magnetica nucleare). 
NN Sigla di nescio nomen (si ignora il nome). 
no, avv. e sm. avv. 1 Si usa come negazione nelle risposte. 2 In espressioni disgiuntive, viene utilizzato come secondo termine. insomma vuoi venire o no? 3 Fornisce senso affermativo alla frase. non diceva no, lo ammetteva. 
sm. 1 Rifiuto. 2 Voto negativo. ci furono molti no e pochi sė. 3 Pensiero contrario. 4 Genere teatrale giapponese creato da Z. Motokiyo agli inizi del XV sec., composto da danza, recitazione, musica e canto e interpretato da soli uomini. 
No (letteratura) Romanzo di A. Oriani (1881). 
No (sigla) Simbolo chimico del nobelio. 
No (sigla) Simbolo chimico del nobelio. 
Noailles, Anne contéssa Mathieu de (Parigi 1876-1933) Poetessa francese. Organizzatrice di un celebre salotto parigino, punto di incontro di scrittori di successo, tra i quali G. D'Annunzio, M. Proust e Colette. Tra le opere in versi Gli annebbiamenti (1907), I vivi e i morti (1913), Le forze eterne (1921), L'onore di soffrire (1927). 
Noàle Comune in provincia di Venezia (13.363 ab., CAP 30033, TEL. 041). Centro agricolo (coltivazione di uva e frutta), dell'allevamento bovino e industriale (prodotti dell'abbigliamento, enologici e mobilifici). Vi si trova la rocca del XII sec. Gli abitanti sono detti Noalesi
Noàsca Comune in provincia di Torino (267 ab., CAP 10080, TEL. 0124). 
Nobel, Alfred Bernhard (Stoccolma 1833-San Remo 1896) Chimico, industriale e filantropo svedese. Sviluppò i procedimenti per la stabilizzazione della nitroglicerina mediante miscelazione con cotone nitrato, ottenendo la dinamite (1875) e la balistite (1888). Con il testamento del 1895 lasciò l'enorme fortuna derivata dai brevetti a una fondazione incaricata di distribuire ogni anno un premio omonimo a cinque benefattori dell'umanità, nei campi della fisica, chimica, medicina, letteratura e per il mantenimento della pace. Dal 1969 è stato aggiunto un premio per l'economia. 
nobèlio, sm. Elemento chimico radioattivo con simbolo No e numero atomico 102. Il nobelio non esiste in natura e il suo isotopo 254 fu ottenuto per la prima volta nel 1958, presso il Lawrence Radiation Laboratory di Berkeley (California), bombardando il curio con isotopi di carbonio. Altri isotopi sono noti con numero di massa da 250 a 259 e 262, tutti accomunati da un'esistenza molto breve (da pochi secondi a un massimo di un'ora circa). 
nobildònna, sf. Donna di nobile discendenza. ~ dama, lady. <> plebea, popolana. 
nòbile, agg., sm. e sf. agg. 1 Appartenente a una classe di persone con determinati titoli, che nell'ordinamento monarchico godeva di privilegi particolari, trasmissibili agli eredi. ~ aristocratico, patrizio. <> del popolo, plebeo. 2 Che ha sentimenti nobili. 3 Prezioso. 
sm. e sf. Persona nobile. 
Nòbile, Umbèrto (Lauro 1885-Roma 1978) Militare ed esploratore. Entrò nel 1923 nel corpo del genio aeronautico dedicandosi allo studio e al progetto di dirigibili. A bordo del dirigibile Italia sorvolò il Polo Nord (1928). A causa di un incidente di volo, Nobili si dimise e si recò in URSS (1932-1936) e quindi negli Stati Uniti (fino al 1942). 
nobilésco, agg. Che ha grado nobile. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)