Enciclopedia

Novalis (Oberwiederstedt 1772-Weissenfels 1801) Pseudonimo di Friedrich von Hardenberg. Poeta tedesco, tra i più importanti esponenti del preromanticismo. Studiò a Jena, Lipsia e Wittenberg e conobbe F. Schiller e F. Schlegel. La morte della fidanzata Sophie von Kühn gli ispirò i sei Inni alla notte (1797) nei quali la morte assume un significato mistico di ricongiungimento con la persona amata. La sua poetica si ricollegava alla mistica e al neoplatonismo, e fu influenzata dall'idealismo trascendentale di J. G. Fichte, ponendo come fine ultimo dell'uomo l'unità con la Natura, raggiunta attraverso l'idealismo magico dell'immaginazione e della poesia. Altre opere importanti sono i Canti spirituali (1802, postumi), i romanzi I discepoli di Sais (1798) e Enrico di Ofterdingen (1802, postumo), la raccolta Frammenti (1795-1800) di argomenti filosofici e letterari, nonché il saggio Cristianità o Europa (1799). 
novànta, agg. e sm. agg. num. card. indec. Indica una quantità di nove decine. 
sm. invar. Il numero novanta e il segno che lo rappresenta. 
novantènne, agg., sm. e sf. Che, o chi, ha novant'anni. ~ nonagenario. 
novantènnio, sm. Periodo di tempo di novant'anni. 
novantèsimo, agg. e sm. agg. num. ord. Che corrisponde al numero novanta. 
sm. La novantesima parte di qualcosa. 
novantìna, sf. 1 Novanta cose o circa novanta. 2 L'età di novant'anni o circa. 
Novàra Città (102.473 ab., CAP 28100, TEL. 0321) del Piemonte e capoluogo della provincia omonima. Situata nella pianura padana, tra i fiumi Ticino e Sesia, le principali risorse economiche sono costituite dal mercato agricolo (riso, foraggi, cereali e uva), zootecnico e dalle industrie meccaniche, elettrotecniche, chimiche, alimentari, tessili e grafiche. Divenne municipio romano nel I sec. a. C. e assunse notevole importanza commerciale. Fu poi ducato longobardo (VI-VIII sec.), contea vescovile (X sec.) e quindi libero comune, membro della lega lombarda (1167). Nel XIV sec. passò poi ai milanesi e nel 1714 all'Austria. Nel 1738 entrò a far parte dei domini dei Savoia. I principali monumenti sono il battistero (pianta ottagonale del V sec.), le chiese di Ognissanti, San Nazaro (XV sec.), San Martino (1475), San Marco (1607), la basilica di San Gaudenzio (1577-1650, con cupola di A. Antonelli) e il duomo (1865-1869). 
Provincia di Novara 
(1.339 km2, 336.386 ab.) Il territorio è prevalentemente pianeggiante e collinare ed è compreso tra la Lomellina e parte del lago d'Orta e della sponda occidentale del lago Maggiore. Nel 1992 fu staccato il bacino del fiume Toce (val d'Ossola) a costituire la provincia Verbano-Cusio-Ossola. Le principali risorse sono l'agricoltura, con le coltivazioni di riso, foraggi e vite, l'allevamento bovino e le industrie petrolchimiche, tessili, alimentari (dolciarie e casearie), poligrafiche e cartarie. Il turismo è attivo sulle sponde dei laghi e nelle località alpine. 
Battaglia di Novara 
Tra piemontesi e austriaci (23 marzo 1843), segnò la ripresa della prima guerra d'indipendenza. Carlo Alberto, sconfitto dal maresciallo Radetzky, dovette abdicare a favore di Vittorio Emanuele II, che firmò l'armistizio di Vignale. 
Novàra di Sicìlia Comune in provincia di Messina (2.197 ab., CAP 98058, TEL. 0941). 
novarése, agg., sm. e sf. agg. Relativo a Novara. 
sm. e sf. 1 Abitante o nativo di Novara. 2 Il territorio intorno a Novara. 
Nòvaro, Àngiolo Sìlvio (Diano Marina, Imperia 1866-Imperia 1938) Poeta e prosatore. Tra le opere Il cestello (1910, poesia), Il cuore nascosto (1929, poesia), Il fabbro armonioso (1919, prose liriche), L'angelo risvegliato (1901, prosa) e La fisarmonica (1923, prosa). Il tono nostalgico dell'opera, per buona parte destinata all'infanzia, rivela l'influenza di un crepuscolarismo controllato. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)