Enciclopedia

accentazióne, sf. Modo di pronunziare o segnare gli accenti. 
accènto, sm. 1 Rafforzamento del tono della voce, nel pronunciare una sillaba di una parola, per enfatizzarla rispetto alle altre. ~ inflessione, intonazione. 2 Simbolo grafico che si sovrappone sulla vocale della sillaba, per suggerire la pronuncia corretta. 3 Tono della voce, che caratterizza gli abitanti di una certa zona. ~ parlata. i sardi hanno un accento inconfondibile
accentor, sm. invar. Genere di Uccelli Passeriformi dal quale la famiglia degli Accentoridi prende il nome. ~ prunella. 
accentraménto, sm. 1 Riunione in un unico punto o luogo. ~ ammassamento, concentramento. si accentrarono per osservare meglio. 2 Concentrazione di funzioni amministrative, politiche o legislative negli organi centrali dello Stato. <> decentramento. accentramento dei poteri, il sistema dell'accentramento. 
accentràre, v. v. tr. 1 Radunare in un luogo. 2 Concentrare un potere nelle proprie mani. ~ centralizzare. <> frazionare. 
v. intr. pron. 1 Radunarsi stabilmente. 2 Accumularsi. 
accentratóre, agg. e sm. Che, chi accentra. ~ egocentrico, assolutista. 
accentuàre, v. v. tr. 1 Dare risalto a una parola o frase. ~ sottolineare. <> attenuare. 2 Accrescere, aggravare. <> diminuire. 
v. intr. pron. Accrescersi, aumentare. ~ acutizzarsi. <> ridurre. 
accentuataménte, avv. In modo evidente. 
accentuatìvo, agg. Relativo all'accento delle parole e specialmente all'importanza e alla funzione di questo nella metrica. 
accentuàto, agg. Evidente. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)