Enciclopedia

Passerifòrmi Ordine degli Uccelli che raggruppa più del 50% di tutte le specie note della classe. Sono caratterizzati da piccola e media taglia, corpo slanciato, movimento a saltelli sul terreno e volo agile e veloce. Diffusi in tutto il pianeta, nidificano e hanno spiccate doti di cura parentale della prole inetta. Tipici rappresentanti sono il passero, la rondine, il merlo e l'allodola. 
Passerìni Tósi, Càrlo (Milano 1916-) Lessicografo italiano. Collaboratore dell'Accademia della Crusca (1965-1972) ha pubblicato un famoso Dizionario della lingua italiana (1969). 
pàssero, sm. Nome comune che indica varie specie di Uccelli della famiglia dei Ploceidi e dell'ordine dei Passeriformi. I passeri generalmente hanno piume di colore bruno e nero. Sono molto socievoli e spesso fanno nidi sugli alberi o dentro cavità, nidificando in colonie. Sono prevalentemente granivori e hanno regime alimentare misto ma, nel periodo di allevamento dei piccoli, mangiano anche molti insetti e larve: chiassosi e vivaci, i passeri sono attivi cacciatori. In Italia è particolarmente diffuso il Passer Italiae, che è molto simile al Passer domesticus, altra specie di grande diffusione; questi Uccelli sono lunghi 15 cm ca. e si nutrono di gemme, insetti e frutti, ma anche dei rifiuti. 
Pàssero, càpo Promontorio all'estremità nordorientale dell'isola omonima, presso la costa sudorientale della Sicilia. 
passerótto, sm. Passero giovane. 
passétta, sf. Nell'industria tessile, sottile lama in acciaio adoperata per eseguire la passatura al pettine. La passetta è provvista di un'impugnatura a un'estremità e reca un taglio obliquo sull'altra. 
pàssi, sm. Permesso di passare. 
passìbile, agg. Punibile, suscettibile. ~ condannabile, penalizzabile. <> innocente. 
passiflòra, sf. Angiosperma (Passiflora coerulea) della famiglia delle Passifloracee e dell'ordine delle Parietali. Pianta rampicante originaria dell'America. 
Passifloràcee Famiglia di piante, appartenenti all'ordine delle Parietali, per lo più rampicanti e arbustacee, originarie delle regioni calde. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)