Novità del sito: Mappe antiche

Pióbesi d'Àlba Comune in provincia di Cuneo (913 ab., CAP 12040, TEL. 0173). 
Pióbesi Torinése Comune in provincia di Torino (2.838 ab., CAP 10040, TEL. 011). 
piocianìna, sf. Pigmento respiratorio generato da alcuni ceppi di bacilli piocianei. 
piòda, sf. 1 In Lombardia, materiale da costruzione per tetti. 2 Nell'Italia settentrionale, piano di frattura dei graniti adoperato per staccare blocchi dalle cave. 
Piòde Comune in provincia di Vercelli (182 ab., CAP 13020, TEL. 0163). 
piodermìte, sf. Generica infiammazione acuta che colpisce la cute, con formazione di pus. 
piògeno, agg. e sm. agg. 1 Relativo al pus. 2 Che provoca pus. 3 Di batterio che determina la formazione di pus. 
sm. Batterio che determina la formazione di pus. 
pioggerèlla, sf. Pioggia leggera. 
piòggia, sf. (pl.-ge) 1 Precipitazione atmosferica di gocce d'acqua, causata dalla condensazione del vapore acqueo attorno a nuclei formati da particelle solide. ~ diluvio, nubifragio, scroscio. 2 Grande quantità. 
Pioggia e il bel tempo, La Opera di poesia di J. Prévert (1955). 
Piòla, Doménico (Genova 1627-1703) Pittore. Tra le opere Autunno e Inverno (1687-1688, Genova, Palazzo Rosso). 
Piòla, Sìlvio (Robbio 1913-Vercelli 1996) Calciatore. Fu un famoso centravanti delle squadre Pro Vercelli, Lazio, Torino, Juventus, Novara e della nazionale, con la quale vinse i mondiali del 1938. 
piòlo, sm. 1 Pezzo di legno con funzioni di sostegno. ~ asticciola, astina, paletto, puntello. scala a pioli, con gradini formati da pioli. 2 Piccolo pilastro di materiale vario, posto dinanzi ai portoni, per ornamento o riparo. 
Pioltèllo Comune in provincia di Milano (34.165 ab., CAP 20096, TEL. 02). Centro industriale (prodotti chimici, cartari, alimentari e meccanici). Gli abitanti sono detti Pioltellesi
piombàggine, sf. 1 In botanica, nome volgare del genere Plumbago. 2 Grafite. 
piombàggio, sm. 1 Piombatura. 2 In medicina, intervento di chirurgia toracica nel quale si verifica la presenza di aderenze tra i foglietti pleurici al fine di drenare un ascesso polmonare. 
piombàre, v. v. tr. 1 Apporre un sigillo di piombo. ~ chiudere, impiombare. <> spiombare. 2 Ricoprire di piombo. ~ sigillare. piombare un dente, otturarlo con piombo. 
v. intr. 1 Cadere all'improvviso. ~ abbattersi. 2 Essere perpendicolare. 3 Assalire con furia. ~ avventarsi. 
piombatùra, sf. 1 Il piombare. 2 Quantità di piombo usata per chiudere qualcosa. 
Piómbi Antiche prigioni della città di Venezia, aperte nel 1591 e utilizzate dagli austriaci come prigioni politiche di stato. Derivano il nome dal fatto che si trovano sotto i tetti di piombo del palazzo Ducale. 
piómbico, agg. (pl. m.-ci) Relativo agli acidi non noti derivati dall'aggiunta di acqua all'ossido di piombo (PbO2). 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)