Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

Rasocólmo, càpo Estrema punta settentrionale della Sicilia, a est del golfo di Milazzo. 
rasoiàta, sf. Colpo inferto con il rasoio. 
rasóio, sm. 1 Lama d'acciaio lunga e affilatissima, per radere la barba. lingua tagliente come il rasoio, pronta a insultare e ferire. 2 Apparecchio con la parte radente azionata da energia elettrica. rasoio elettrico
Rasóri, Giovànni (Parma 1766-Milano 1837) Patriota e medico. Dal 1810 al 1813 fu direttore di Annali di scienze e lettere e dal 1818 al 1819 collaborò al Conciliatore
ràspa, sf. Lima a denti grossi per raschiare superfici di legno, metallo ecc. 
Raspail, François-Vincent (Carpentras 1794-Arcueil 1878) Politico e scienziato francese. Di ideologia repubblicano-radicale, durante la rivoluzione del 1848 pubblicò L'ami du peuple. Isolò inoltre gli agenti di varie malattie, tra le quali la scabbia. 
Raspàni Dàndolo, Giùsi (Trani, Bari 1916-) Attrice italiana. Dopo gli esordi al Piccolo Teatro di Milano sotto la sapiente regia di G. Strehler, ha recitato con successo Feydeau e Courteline. Nel 1963 ha fondato una propria compagnia con M. Scaccia; agli inizi degli anni ottanta si è ritirata dall'attività. 
raspàre, v. v. tr. 1 Togliere via con la raspa. ~ digrossare. <> incrostare. cercò di raspare il marciapiede, di metterlo in piano. 2 Irritare. 3 Grattare il terreno con le unghie. ~ scavare, razzolare. 4 Rubare. 
v. intr. 1 Produrre un rumore simile a quello della raspa. 2 Grattare con le zampe. il cane raspava alla porta
raspatùra, sf. Il raspare, ciò che si asporta e il segno prodotto. 
Raspe, Rudolph Erich (Hannover 1737-Muckross, Irlanda 1794) Romanziere tedesco. Tra le opere Storia dei meravigliosi viaggi e delle campagne di Russia del Barone di Münchhausen (1785). 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)