Enciclopedia

rilièvo, sm. 1 Parte che sporge dal fondo. ~ protuberanza. <> avvallamento. scultura a rilievo. 2 Importanza. 3 Detto di cose messe in evidenza. ~ spicco, risalto. 4 Plastico che riproduce la superficie terrestre. 5 Critica, osservazione. ~ appunto, nota. i suoi rilievi erano sempre precisi
rilievografìa, sf. L'insieme di procedimenti di stampa a rilievo. 
rilievogràfico, agg. (pl. m.-ci) Che è attinente alla rilievografia. 
Rilke, Rainer Maria (Praga 1875-Valmont 1926) Poeta austriaco. Le sue opere giovanili rivelano una predisposizione al dolore e un'attenzione alla musicalità della lingua (Il libro d'ore, 1899-1903; Il libro delle immagini, 1898-1906; la Romanza d'amore e di morte dell'alfiere Cristoforo Rilke, 1906). A Parigi compose le Nuove Poesie (1907-1908) e le prose dei Quaderni di Malte Laurids Brigge (1910) che analizzano la situazione esistenziale. L'esperienza della guerra mondiale accentuò maggiormente le facoltà introspettive di Rilke nelle Elegie duinesi (1922) e nei Sonetti a Orfeo (1922), opere in cui la lirica tende a divenire strumento di conoscenza. 
rilòga, sf. L'intelaiatura in cui scorrono le tende delle finestre. 
rilucènte, agg. Che riluce. ~ risplendente. 
rilùcere, v. intr. Risplendere. 
riluttànte, agg. Restio, recalcitrante. ~ perplesso. <> convinto. 
riluttànza, sf. 1 L'essere riluttante. 2 In fisica è la grandezza, omologa alla resistenza elettrica, che esprime concettualmente la resistenza di un circuito magnetico al flusso di induzione magnetica. 
riluttàre, v. intr. Fare resistenza. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)