Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

sacristìa, sf. Sacrestia. 
sàcro, agg. e sm. agg. 1 Dedicato a Dio o al suo culto. ~ divino. <> laico, profano. 2 Degno di massimo rispetto, inviolabile. <> spregevole. 
sm. 1 Ciò che è sacro. 2 Osso alla base della colonna vertebrale fra le due ossa iliache. 
Sacro e il profano, Il Opera di storia delle religioni M. Eliade (1956). 
Sàcro Mónte (Lombardia) Monte della Lombardia (880 m) a nord-ovest di Varese su cui sorge il santuario di Santa Maria del Monte. 
Sàcro Mónte (Piemonte) Monte del Piemonte (608 m) a nord di Varallo su cui sorge il santuario del Sacro Monte (XV sec.). 
Sàcro Romàno Impèro Istituzione politico religiosa medievale, creata da Carlo Magno, quale difensore dell'Europa cristiana occidentale e come continuazione ideale dell'impero romano. Il suo inizio risale all'incoronazione di Carlo Magno a Roma nella notte di Natale dell'800 da parte di Leone III. L'ideale di un impero unico e universale con sede a Roma sopravvisse in occidente alla caduta dell'impero d'occidente (476) e, verificatisi successivamente eventi favorevoli (specificatamente di carattere politico e religioso), fu possibile a Carlo Magno attuarne la restaurazione. Giuridicamente la sede imperiale fu così di nuovo trasferita a Roma, dopo che Costantino il Grande l'aveva trasferita a Costantinopoli: questo determinò il secolare conflitto tra Sacro Romano Impero e impero bizantino. Successivamente l'impero si sgretolò in una miriade di feudi e solo con Ottone I di Sassonia (962) raggiunse una precisa fisionomia politica. Il Sacro Romano Impero divenne così Sacro impero romano germanico perché Ottone I associò definitivamente la corona imperiale a quelle reali di Germania e d'Italia; ma la denominazione tradizionale di Sacro Romano Impero rimase anche nell'epoca successiva. La lotta delle investiture (1059-1122), i conflitti provocati dalla dinastia sveva, i contrasti interni all'impero (signorie e comuni), indebolirono non poco il potere politico. Nel 1356 la Bolla d'Oro, emanata da Carlo IV di Lussemburgo, stabiliva le norme per l'elezione imperiale; l'impero veniva privato di molti territori meridionali, identificandosi sempre più con il solo regno germanico. Anche Carlo V dovette accettare una sovranità limitata (pace di Augusta 1555) al di fuori dell'area tedesca. La riforma protestante e le conseguenti guerre infine distrussero contemporaneamente l'unità germanica e l'idea stessa dell'unità imperiale: i trattati di Westfalia (1648) ridussero l'impero a una semplice finzione politica e le guerre napoleoniche ne determinarono la fine. Entrato a far parte del regno degli Asburgo, il Sacro Romano Impero finì con Francesco II, il 6 agosto 1806. Esso non ebbe mai una struttura organica vera e propria: nato come un insieme di feudi, mantenne le strutture feudali; mancò anche all'azione degli imperatori dall'inizio alla fine dell'impero una linea politica e ideologica unitaria e coerente; né il concetto di Sacro Romano Impero uscì mai da una sfera ideale per rappresentarsi in un sistema giuridico e politico, capace di definire concretamente i poteri internazionali dell'imperatore in relazione a quelli dei vari stati a lui subordinati nominalmente. 
Sacrobòsco (Holywood, oggi Halifax 1190-Parigi 1256) Giovanni di, o John of Holywood. Matematico e astronomo inglese. Fu autore di un notissimo trattato astronomico, che fu insegnato per tutto il medioevo: De sphaera mundi, in cui riassumeva tutte le nozioni allora conosciute, facendo una sintesi della cultura astronomica occidentale e di quella araba. Scrisse anche un'opera di aritmetica, Algoritmus sive de arte numerandi. 
sacrococcigèo, agg. Che si riferisce al sacro e al coccige. 
Legamenti sacrococcigei 
Fasci fibrosi che collegano il sacro al coccige. 
Sacrofàno Comune in provincia di Roma (4.475 ab., CAP 00060, TEL. 06). 
sacroilìaco, agg. (pl. m.-ci) Che si riferisce al sacro e all'osso iliaco. 
Articolazione sacroiliaco 
Anfiartrosi che collega il sacro all'osso iliaco. 
Legamenti sacroiliaci 
Fasci fibrosi che uniscono il sacro e l'osso iliaco. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)