Enciclopedia

salàrio, sm. Remunerazione del lavoro dipendente, esercitata all'interno di un processo produttivo sotto la direzione e per conto di un imprenditore. Può essere nominale o reale se si esprime in termini monetari o è stabilito in base alla quantità di beni e servizi che si possono raggiungere con il salario monetario. Secondo la legge fondamentale (legge bronzea del salario) esso tende a garantire un livello minimo di sussistenza ai lavoratori ed è influenzato dalla disponibilità di un esercito industriale di riserva di lavoratori non occupati. Secondo J. M. Keynes, il livello del salario viene stabilito sul mercato del lavoro in relazione alla domanda dei beni finali e il suo legame con il livello di occupazione è complesso. ~ compenso, retribuzione, stipendio. 
Salàsco Comune in provincia di Vercelli (240 ab., CAP 13040, TEL. 0161). 
Salàssa Comune in provincia di Torino (1.490 ab., CAP 10080, TEL. 0124). 
salassàre, v. tr. 1 Fare un salasso. 2 Spillare del denaro. ~ derubare, rapinare. 
salàsso, sm. 1 Incisione della vena di un braccio per provocare un'emorragia destinata a ridurre un sovraccarico del sistema cardiocircolatorio. ~ flebotomia. 2 L'atto di sborsare molto denaro. 
salàta, sf. Il salare una vivanda. 
salatìno, sm. Piccola pasta salata che accompagna in genere l'aperitivo. 
salàto, agg. e sm. agg. 1 Contenente sale. ~ sapido, saportito. <> insipido. biscotti salati. 2 Conservato sotto sale. olive salate. 3 Costoso. ~ caro, dispendioso, esoso. <> modico. 4 Salace. ~ ironico, mordace. 
sm. Carne salata. 
salatùra, sf. Operazione del salare. 
Salavat Città (151.000 ab.) della Russia, nella repubblica autonoma dei Baschiri, sul fiume Belaja. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)