Enciclopedia

Sei Shonagon (965?-?) Scrittrice giapponese. Tra le opere Appunti sul guanciale (994-1021 ca.). 
Seicelle Repubblica indipendente (membro del Commonwealth) dell'Africa. Si tratta di uno stato insulare nell'oceano Indiano, a nord-est del Madagascar, costituito da 88 fra isole e isolotti (superficie complessiva 453 km2), tra cui le principali sono Mahé, Praslin, Silhouette, La Digue; tra le dipendenze sono il gruppo delle Amiranti, le isole Alphonse, Bijoutier, Saint François, Platte, Coetivy, Providence, Saint Pierre, Cerf, Astone, Assumption, le Cosmoledo e le isole Aldabra, Farquhar e Desroches. 
Le Seicelle sono essenzialmente montuose e raggiungono i 916 m nel monte Morne, su Mahè. Qui il terreno è granitico, mentre i gruppi insulari dipendenti sono di origine corallina. 
Il clima è caldo umido, con piogge abbondanti. 
Delle 88 isole, solo 36 sono abitate; la popolazione, costituita prevalentemente da creoli-francesi, con minoranze di neri, indiani, malgasci, si concentra soprattutto su Mahè e su Praslin. 
La capitale è Victoria, sulla costa settentrionale dell'isola di Mahè, centro portuale e commerciale. 
L'economia del paese si fonda sostanzialmente sul turismo, soprattutto in seguito all'apertura dell'aeroporto internazionale su Mahè: il governo sta tuttavia tentando di potenziare tutto il sistema produttivo, l'agricoltura in particolare. Le colture sono prevalentemente commerciali (palma da cocco, cinnamomo), per cui il paese è costretto a dipendere quasi interamente dall'estero per il proprio fabbisogno alimentare. 
In fase di espansione è invece il settore della pesca, che alimenta l'industria conserviera. 
Occupate dai francesi nel 1756, le Seicelle passano sotto il controllo britannico nel 1814. Dal 1976 esse formano uno stato indipendente, membro del Commonwealth. 
Abitanti-73.000 
Superficie-280 km2 
Densità-260,7 ab./km2 
Capitale-Victoria 
Governo-Repubblica presidenziale 
Moneta-Rupia delle Seicelle 
Lingua-Dialetto creolo-francese, inglese e francese 
Religione-Cattolica 
Seicelle Repubblica indipendente (membro del Commonwealth) dell'Africa. Si tratta di uno stato insulare nell'oceano Indiano, a nord-est del Madagascar, costituito da 88 fra isole e isolotti (superficie complessiva 453 km2), tra cui le principali sono Mahé, Praslin, Silhouette, La Digue; tra le dipendenze sono il gruppo delle Amiranti, le isole Alphonse, Bijoutier, Saint François, Platte, Coetivy, Providence, Saint Pierre, Cerf, Astone, Assumption, le Cosmoledo e le isole Aldabra, Farquhar e Desroches. 
Le Seicelle sono essenzialmente montuose e raggiungono i 916 m nel monte Morne, su Mahè. Qui il terreno è granitico, mentre i gruppi insulari dipendenti sono di origine corallina. 
Il clima è caldo umido, con piogge abbondanti. 
Delle 88 isole, solo 36 sono abitate; la popolazione, costituita prevalentemente da creoli-francesi, con minoranze di neri, indiani, malgasci, si concentra soprattutto su Mahè e su Praslin. 
La capitale è Victoria, sulla costa settentrionale dell'isola di Mahè, centro portuale e commerciale. 
L'economia del paese si fonda sostanzialmente sul turismo, soprattutto in seguito all'apertura dell'aeroporto internazionale su Mahè: il governo sta tuttavia tentando di potenziare tutto il sistema produttivo, l'agricoltura in particolare. Le colture sono prevalentemente commerciali (palma da cocco, cinnamomo), per cui il paese è costretto a dipendere quasi interamente dall'estero per il proprio fabbisogno alimentare. 
In fase di espansione è invece il settore della pesca, che alimenta l'industria conserviera. 
Occupate dai francesi nel 1756, le Seicelle passano sotto il controllo britannico nel 1814. Dal 1976 esse formano uno stato indipendente, membro del Commonwealth. 
Abitanti-73.000 
Superficie-280 km2 
Densità-260,7 ab./km2 
Capitale-Victoria 
Governo-Repubblica presidenziale 
Moneta-Rupia delle Seicelle 
Lingua-Dialetto creolo-francese, inglese e francese 
Religione-Cattolica 
Seicelle Repubblica indipendente (membro del Commonwealth) dell'Africa. Si tratta di uno stato insulare nell'oceano Indiano, a nord-est del Madagascar, costituito da 88 fra isole e isolotti (superficie complessiva 453 km2), tra cui le principali sono Mahé, Praslin, Silhouette, La Digue; tra le dipendenze sono il gruppo delle Amiranti, le isole Alphonse, Bijoutier, Saint François, Platte, Coetivy, Providence, Saint Pierre, Cerf, Astone, Assumption, le Cosmoledo e le isole Aldabra, Farquhar e Desroches. 
Le Seicelle sono essenzialmente montuose e raggiungono i 916 m nel monte Morne, su Mahè. Qui il terreno è granitico, mentre i gruppi insulari dipendenti sono di origine corallina. 
Il clima è caldo umido, con piogge abbondanti. 
Delle 88 isole, solo 36 sono abitate; la popolazione, costituita prevalentemente da creoli-francesi, con minoranze di neri, indiani, malgasci, si concentra soprattutto su Mahè e su Praslin. 
La capitale è Victoria, sulla costa settentrionale dell'isola di Mahè, centro portuale e commerciale. 
L'economia del paese si fonda sostanzialmente sul turismo, soprattutto in seguito all'apertura dell'aeroporto internazionale su Mahè: il governo sta tuttavia tentando di potenziare tutto il sistema produttivo, l'agricoltura in particolare. Le colture sono prevalentemente commerciali (palma da cocco, cinnamomo), per cui il paese è costretto a dipendere quasi interamente dall'estero per il proprio fabbisogno alimentare. 
In fase di espansione è invece il settore della pesca, che alimenta l'industria conserviera. 
Occupate dai francesi nel 1756, le Seicelle passano sotto il controllo britannico nel 1814. Dal 1976 esse formano uno stato indipendente, membro del Commonwealth. 
Abitanti-73.000 
Superficie-280 km2 
Densità-260,7 ab./km2 
Capitale-Victoria 
Governo-Repubblica presidenziale 
Moneta-Rupia delle Seicelle 
Lingua-Dialetto creolo-francese, inglese e francese 
Religione-Cattolica 
seicènto, agg. e sm. agg. num. card. invar. In quantità di sei volte cento unità. 
sm. invar. 1 Il numero che indica la quantità di sei volte cento. 2 Il secolo diciassettesimo. 
Seifert, Jaroslav (Praga 1901-1986) Poeta ceco. Tra le opere La cittÓ in lacrime (1921), Sulle onde della telegrafia senza fili (1925) e Il ponte di pietra (1944). 
Seiffert, Max (Beeskow, Brandeburgo 1868-Schleswig 1948) Musicologo tedesco. Insegnante a Berlino, effettuò studi sulla musica barocca. Tra le opere Storia della musica pianistica (1901). 
seigiórni, sf. invar. Corsa della durata di sei giorni, svolta in pista. 
seigiornìsta, sm. (pl.-i) Atleta che partecipa a una seigiorni. 
Seine-et-Marne Dipartimento (1.078.000 ab.) della Francia, nel settore sudorientale del Bacino Parigino. Capoluogo Melun. Si estende tra i corsi dei due fiumi da cui prende il nome ed è formato dalle colline della Champagne, della Brie e dalla pianura alluvionale della Senna. Clima atlantico. Le risorse economiche si basano sull'agricoltura (cereali, ortaggi, foraggi, barbabietole da zucchero e frutta), sull'allevamento bovino e sul turismo. Le industrie presenti sono quelle alimentari, chimiche, metalmeccaniche, elettriche, editoriali e del vetro. Altre città importanti, oltre al capoluogo, sono: Fontainebleu, Meaux e Provins. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)