Enciclopedia

sèlla, sf. 1 Rivestimento di pelle o cuoio che si appoggia sul dorso dei cavalli per facilitare la cavalcatura. rimanere saldamente in sella, mantenere la propria posizione. 2 Sedile della bicicletta o motoveicoli. 3 Valico fra valli. 
Sèlla Gruppo montuoso delle Dolomiti, fra la val Gardena, la val Badia, la val di Fassa e la valle del Cordevole. Vetta più elevata il Piz Boè (3.151 m). 
sèlla tùrcica, loc. sost. f. invar. Formazione cava all'interno della quale è alloggiata l'ipofisi, ricavata nell'osso cranico dello sfenoide. 
Sèlla, Quintìno (Sella di Mosso Santa Maria 1827-Biella 1884) Economista e uomo politico, ministro delle finanze nel 1862 nel governo Rattazzi, nel 1864 nel governo Lamarmora, dal 1869 al 1873 nel governo Lanza. Restaurò l'erario con un regime di economie durissime e di tasse, anche impopolari, come quella sul macinato. Questi sforzi portarono però nel 1876 al pareggio del bilancio. Lavorò anche nel campo scientifico della mineralogia. Fondò, con altri, nel 1863 il CAI. 
sellàio, sm. (pl.-i) Chi fabbrica o ripara selle e oggetti di cuoio. 
Sellàno Comune in provincia di Perugia (1.337 ab., CAP 06030, TEL. 0743). 
sellàre, v. tr. Fornire di sella. 
sellatùra, sf. L'atto del sellare. 
selle français, loc. sost. m. invar. Cavallo da sella adatto alle competizioni, originario della Francia. 
sellerìa, sf. 1 Negozio del sellaio. 2 Locale in cui sono tenuti le selle e i finimenti. 3 Produzione di selle e finimenti. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)