Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

astroblastòma, sm. Tumore maligno del tessuto nervoso. 
astrobùssola, sf. Strumento usato nella navigazione aerea per controllare la rotta di un aeromobile. 
astrocaryum, sm. invar. Genere di palme di altezza media, ricoperte di spine nere originarie dell'America tropicale. Dalla polpa dei frutti, di forma ovale e colore giallo-arancio, si ricava un olio. 
astrochìmica, sf. Lo studio della composizione chimica delle stelle. 
astrocìta, sm. (pl.-i) Cellula della sostanza grigia del sistema nervoso che presenta ramificazioni disposte a raggio. 
astrodinàmica, sf. I problemi di meccanica e dinamica connessi col moto nello spazio dei satelliti e dei veicoli spaziali. 
astròfico, agg. (pl. m.-ci) Di componimento in versi che non è suddiviso in strofe. 
astròfilo, sm. Chi si diletta di astronomia. 
astrofìsica, sf. Ramo dell'astronomia che si interessa delle caratteristiche fisiche e naturali dei corpi celesti. L'astrofisica si suddivide sulla base dei diversi settori di studio (astrofisica solare, astrofisica stellare, astrofisica galattica). Gli studi si basano sulle radiazioni emesse studiando lo spettro elettromagnetico di oggetti come stelle, pulsar, buchi neri, quasar e galassie; gli strumenti utilizzati vengono collocati sulla Terra oppure su palloni atmosferici, satelliti, sonde interplanetarie e razzi automatici. Scienza creata nel secolo scorso per studiare la composizione chimica delle varie atmosfere stellari da J. Fraunhofer e A. Sacchi che, utilizzando metodi spettroscopici, ha consentito di tracciare un quadro preciso di tutti i fenomeni che si verificano nell'universo, in tutte le bande dello spettro elettromagnetico. 
astrofìsico, agg. e sm. agg. Relativo all'astrofisica. 
sm. Studioso di astrofisica. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)