Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

atemporalità, sf. Estraneità o trascendenza nei confronti del fattore tempo. 
Atèna Divinità della mitologia greca, di probabile origine minoica, che la leggenda vuole nata dal cervello di Zeus. Nella mitologia romana corrisponde a Minerva. È la dea guerriera per eccellenza, raffigurata sempre munita di lancia e di oggetti simbolo di giustizia, saggezza e intelligenza. L'animale a lei sacro era la civetta. Protettrice delle arti e delle virtù, a lei fu affidata la protezione delle città (Polias). Al suo culto è legata la fondazione di Atene, che dalla dea prende il nome. Le erano intitolate le più grandiose feste dell'anno, tra cui le famose Panatenee. 
Àtena Lucàna Comune in provincia di Salerno (2.330 ab., CAP 84030, TEL. 0975). 
Atenàgora (sec. II d. C.) Apologista ateniese. Si convertì al cristianesimo e scrisse a Marco Aurelio e a Commodo la Supplica per i cristiani (177). 
Atenàgora I (Tsaraplaná 1886-Istanbul 1972) Prelato greco-ortodosso. Patriarca ecumenico di Costantinopoli dal 1948, promosse l'unità tra tutti i cristiani favorendo le intese con le chiese di Russia e Roma. 
Atène Capitale della Grecia (886.000 ab.; grande Atene con Pireo e sobborghi 3.207.000 ab.) e capoluogo dell'Attica. Giace nel centro di una pianura adiacente al mare, tra i monti Imetto e Aigaleos e il Golfo di Egina; la città si affaccia sulle insenature del Falero e del Pireo. La pianura è solcata dai due torrenti Cefiso e Ilisso ed è movimentata da prominenze calcaree, tra cui quella dell'Acropoli (156 m) che, insieme al Licabetto (277 m), sovrasta la città a nord. L'odierna città si è accresciuta, da quando è divenuta capitale del nuovo stato (1834), sviluppandosi a partire dall'antico centro e distribuendosi in più direzioni, con la creazione dei moderni quartieri e occupando ben 25 km di costa. Nella zona costiera periferica sorgono le raffinerie di petrolio e gli impianti industriali che interessano i settori tessili, dell'abbigliamento, meccanico, chimico (fertilizzanti), delle materie plastiche, alimentari, del tabacco; Atene, insieme ai sobborghi e al Pireo, il porto più importante del paese, concentra circa il 60% delle attività economiche di tutta la Grecia e il 30% della popolazione e costituisce il principale centro delle reti di comunicazioni stradali, ferroviarie, marittime e aeree. Attira turisti e studiosi da tutto il mondo per la ricchezza del suo patrimonio artistico (resti di epoca micenea, classica e romana), per le collezioni dei suoi musei (Museo Nazionale Archeologico, Museo dell'Acropoli, Museo dell'Agorà, Museo Bizantino, Benaki sono solo alcuni) e per le pregevoli chiese bizantine. Il fulcro della città antica era costituito dall'acropoli; col tempo è andato allargandosi in varie direzioni. In epoca tardo micenea (X sec. a. C.) e nel periodo geometrico (900-700 a. C.) occupava l'acropoli, la necropoli, le colline della Pnice, delle Ninfe, dell'Aeropago, del Museo. In epoca classica, l'acropoli fu adibita al culto e la città si estese nella pianura a nord-ovest dell'acropoli; l'agorÓ fu riservata alla vita civile e agli scambi commerciali; altri quartieri sorsero in direzione del Pireo. Erode Attico e C. Adriano (I sec. a. C.), contribuirono ad abbellire la città che ormai giungeva fino alle pendici dell'Imetto. La sua origine è incerta e attribuita a personaggi mitologici. Una delle sedi della civiltà micenea (II millennio a. C.), iniziò l'ascesa politica guidata in origine da una monarchia e poi da arconti (XI-VII secc. a. C.), fu provvista di una costituzione democratica da Dracone (624-621), da Solone (594 a. C.) e, dopo l'interruzione della tirannia di Pisistrato (560-528), da Clistene (508 a. C.): questi consolidarono la forma di governo democratico diretto di Atene e la resero il centro cittadino (polis) più significativo di tutta la Grecia. Con Pericle, demagogo o capo del popolo, democraticamente eletto stratega, affrontò e quindi vinse l'impero persiano (500-479). Fu questo per Atene il periodo di massimo splendore e di massima estensione: divenne il centro morale, politico e culturale della Grecia, affermandosi come potenza commerciale e militare, ricca, per il predominio sui mari, di una efficientissima flotta, che le valse la supremazia sulla lega delio-attica. Dopo la guerra del Peloponneso (431-404 a. C.), contro la rivale Sparta, fu insieme a quest'ultima soggiogata dai macedoni (338 a. C.), quindi dai romani (146 a. C.). I crociati, sottrattala ai bizantini dopo la quarta crociata, ne fecero un ducato (1205); risorse economicamente sotto catalani, fiorentini e veneziani. Maometto II la conquistò nel 1456 e rimase sotto il dominio ottomano fino al 1833. Dopo la guerra di indipendenza contro i turchi (1821-1830), diventò capitale del regno di Grecia (1834). 
atenèo, sm. Università. ~ accademia. 
ateniése, agg., sm. e sf. agg. Di Atene. 
sm. e sf. Abitante o nativo di Atene. 
àteo, agg. e sm. Che, chi professa l'ateismo. ~ agnostico. <> credente. 
aterballétto Compagnia di balletto italiana che si è affermata come una tra le più prestigiose compagnie italiane al di fuori degli enti lirici. Creata nel 1977 dall'ATER e affidata alla direzione di Vittorio Biagi, è, dal 1979, diretta da Amedeo Amodio. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)