Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

silenzióso, agg.1 Che non fa rumore. ~ silente. <> chiassoso. si abbandonò a un pianto silenzioso, senza singhiozzi. 2 Che mantiene il silenzio, taciturno. era un tipo silenzioso, abituato ad ascoltare gli altri. 3 Quieto. 
Silesius, Angelus(Breslavia 1624-1677) Pseudonimo di Johann Scheffler. Poeta tedesco. Tra le opere Sacra voluttà dell'anima (1657) e Il pellegrino cherubico (1675). 
sìlfide, sf.1 Ragazza giovane e snella. 2 Compagna di silfo. 
Silfide, LaBalletto romantico in due atti di J. Schneitzhoeffer, libretto di A. Nourrit (Parigi, 1832). 
SìlfidiFamiglia di Insetti Coleotteri con apparato boccale robusto e antenne brevi e clavate. 
sìlfo, sm.Nella mitologia nordica, spirito dell'aria. 
silhouette, sf. invar.Profilo di una persona. ~ figura. 
silic(o)-Primo elemento di parole composte che nella terminologia chimica indicano una relazione col silicio. 
silicàto, sm.Composto chimico, sale di un acido silicico. I silicati comprendono i componenti essenziali delle rocce eruttive e metamorfiche. Vengono distinti in gruppi e ulteriomente in famiglie. Il motivo strutturale fondamentale è dato dai gruppi ionici tetravalenti SiO4, in cui l'atomo di silicio è al centro di un tetraedro i cui vertici sono occupati da atomi di ossigeno. I tetraedri possono essere collegati tra di loro solo per i vertici, in modo che un atomo di ossigeno sia comune a due tetraedri. Se invece rimangono isolati nell'edificio cristallino, la saldatura tra i gruppi si realizza tramite altri atomi. 
sìlice, sf.Composto chimico (biossido di silicio-SiO2) estremamente stabile e molto abbondante sulla crosta terrestre in forme cristalline quali quarzo, cristobalite e tridimite. Insolubile in acqua, reagisce con l'acido fluoridrico; se viene riscaldata a 3.600 °C da origine al carborundo, composto di colore nero e durezza simile al diamante. Finemente triturata dall'azione meccanica degli agenti atmosferici e dell'acqua, forma la sabbia. In questa forma, la silice può essere utilizzata per produrre vetri, ceramiche, malte ecc. Quando la sabbia si forma da rocce porose e leggere, derivate da depositi di diatomee, assume il nome di farina fossile e può essere utilizzata nella preparazione della dinamite. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)