Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

atremìa, sf. Pseudoparalisi che interessa gli arti inferiori. 
Atrèo Nella mitologia, re di Micene, padre di Agamennone e Menelao. La moglie Erope fu sedotta dal cognato Tieste a cui consegnò il vello d'oro, simbolo del potere; Atreo si vendicò offrendo in banchetto al fratello la carne dei suoi figli. 
atrepsìa, sf. Situazione di decadimento che colpisce chi non può nutrirsi. 
atresìa, sf. Malformazione congenita che consiste nell'assenza di un orifizio. 
Àtri Comune in provincia di Teramo (11.378 ab., CAP 64032, TEL. 085). Vi si trovano la chiesa di Sant'Andrea, del XIV sec., la cattedrale, costruita tra il XIII e il XIV sec., e il palazzo dei Duchi Acquaviva, del XIII sec. Gli abitanti sono detti Atriani
atriàle, agg. Relativo agli atri cardiaci. 
Malattia atriale 
Denominazione generica di disturbi cardiaci caratterizzati da una disfunzione del nodo del seno dal quale si irradia ritmicamente il segnale elettrico che precede ogni battito. 
atrichìa, sf. Assenza di peli, di capelli. 
Atrìdi I discendenti di Atreo, figlio di Pelope e Ippodamia e re di Micene (in greco Atrêidai). Tra i più celebri, i figli di Atreo Agamennone, Menelao e Oreste. 
àtrio, sm. Parte di un edificio che costituisce l'ingresso verso altri locali. Nella tipologia architettonica romana era il luogo centrale della casa (vestibolo); tutte le stanze vi si affacciavano per captare luce. Era rivestito da un tetto a falde che confluivano verso una fenditura centrale; essa aveva il compito di convogliare l'acqua in una vasca interna. Nell'architettura paleocristiana costituiva il quadriportico antistante la facciata della basilica. 
In anatomia l'atrio, o orecchietta, è la cavità, semplice o doppia, del cuore dei Vertebrati, dove confluisce il sangue di ritorno da corpo e polmoni. Alcune valvole lo mettono in comunicazione con il ventricolo situato sotto e che riceve il sangue in seguito alle contrazioni (sistole) dell'atrio. Nell'uomo, nell'atrio destro escono le vene cave con sangue venoso, in quello sinistro le vene polmonari con sangue arterioso. 
atriomegalìa, sf. Eccessivo ingrandimento dell'atrio cardiaco. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)