Enciclopedia

spaziatùra, sf. L'inserire e distribuire gli spazi in una composizione. 
spazieggiàre, v. tr. Distanziare parole o lettere con più spazi, in una composizione tipografica. 
spazientìre, v. v. tr. Far perdere la pazienza. 
v. intr. pron. Perdere la pazienza, irritarsi. 
spazientìto, agg. Irritato, agitato. 
spàzio, sm. (pl.-i) 1 L'estensione in cui sono si trovano i corpi geometrici o reali. 2 L'ambito in cui si muove un corpo celeste. 3 Estensione limitata che può essere libera o occupata da corpi, oggetti. 4 Distanza geometrica, intervallo che separa due oggetti, dato in una certa unità di misura. 5 Periodo di tempo. 6 Intervallo fra due caratteri, in una stampa tipografica. 
Spazio letterario, Lo Opera di critica letteraria di M. Blanchot (1955). 
Spazio:1999 Film di fantascienza, britannico (1974). Regia di Lee H. Katzin. Interpreti: Martin Landau, Barbara Bain, Barry Morse. Titolo originale: Space:1999 
spaziosità, sf. invar. L'essere spazioso, vasto. 
spazióso, agg. Molto vasto e ampio. ~ arioso. <> angusto. 
spazio-tèmpo, sm. invar. Spazio quadridimensionale le cui coordinate sono rappresentate dalle tre coordinate dello spazio tridimensionale più il tempo misurato da un orologio collocato nell'origine degli assi. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)